Giro. Giro d'Italia – Chaves, Valgren… EF Education-EasyPost punta sulle tappe

Giro.  Giro d'Italia – Chaves, Valgren… EF Education-EasyPost punta sulle tappe

Il gruppo EF Education-EasyPost sarà al via della 107esima edizione del Giro d'Italia questo sabato, 4 maggio. La squadra americana schiera al via un gruppo dai profili molto eterogenei e spera di poter brillare in questo primo Grande Giro della stagione, in cui l'obiettivo sarà quello di ottenere vittorie di tappa. La squadra potrà contare Esteban Chavesil loro leader esperto, che avrà 34 anni all'inizio del suo quinto Girouna gara nella quale ha vinto tre tappe, senza dimenticare il secondo posto nella classifica generale del 2016.

Chaves ha 3 successi al Giro, compreso quello del 2019

Esteban Chaves: “Ho un amore tenace per il Giro”

Avendo fiducia nella sua squadra, il colombiano inizia questo primo Grande Giro della stagione con voglia e ambizione: “Il Giro è ciclismo puro. È diverso dalle altre corse, è più romantico. L'Italia mi ha regalato i momenti più belli della mia carriera (ha vinto anche il Giro della Lombardianota dell'editore)ma anche il momento peggiore della mia vita (parla della grave caduta subita sul Trofeo Laigueglia nel 2013, ndr). È un amore tenace, tenace quello che nutro per il Giro. In Italia, con tutte le sfide meteorologiche, non c'è controllo nel gruppo. Fa ancora più male e ci vuole coraggio per correre qui. Il Giro è soprattutto grinta. Ho molta voglia. Vincere un’altra tappa sarebbe la conferma che sono ancora qui. Non ho finito”

L'italiano, Andrea Piccoloil suo compagno di cordata, sarà lì per sostenerlo in montagna, ma potrà anche beneficiare della sua tessera personale in alcune tappe. “Sono davvero onorato di partecipare a questa gara. Le strade saranno piene di tifosi. E tutti conosceranno i corridori italiani del gruppo. Non so come sarebbe vincere una tappa del Giro, perché non ne ho mai vinta una, ma sicuramente sarebbe una grande emozione che potrei condividere con tutti i miei amici, la mia famiglia e tutti gli italiani”. ha dichiarato. Per completare il proprio polo di scalatori, la squadra americana potrà contare anche sulla presenza di Simone Carrrecente vincitore di una tappa del Giro delle AlpiE Jefferson Alexander Cepedaterzo in una tappa italiana la scorsa stagione.

READ  La Toscana torna nella zona arancione da venerdì 4: covid, parla Giani, "Più libera fino a Natale"

Georg Steinhauser, impaziente: “Voglio andare alla Roma”

Il loro giovane compagno di squadra tedesco George Steinhauser debutterà nel Grand Tour ed è impaziente di iniziare: “Non voglio avere rimpianti. Corro a questo livello già da due anni. Se gli altri possono farlo, posso farlo anch’io. Certo, mi piacerebbe che ci fossero tappe in cui corro per la vittoria. Ma voglio anche solo fare esperienza di cosa significhi correre un Grande Giro e finirlo. Voglio andare a Roma” Stefan De Bod sarà lì per brillare nelle fughe, nelle cronometro e sarà un prezioso compagno di squadra per il resto della squadra. Mikel Honoré potrà dimostrare il suo talento di pugile-pugile in alcune fasi e provare a portare la vittoria alla squadra. Finire, Michele Valgren farà il suo ritorno in un Grand Tour dopo la sua terribile caduta durante la stagione 2022. Il danese non partecipa a una corsa di tre settimane da quasi tre anni (Tour de France nel 2021).

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *