Giro d’Italia: La maglia azzurra cambia spalla dopo un errore degli organizzatori

Giro d’Italia: La maglia azzurra cambia spalla dopo un errore degli organizzatori

La seconda tappa del Tour d’Italia di domenica 7 maggio è stata segnata da un errore degli organizzatori. La confusione ha riguardato la classifica della montagna, facendo passare di mano i portacolori della maglia azzurra.

Confusione da parte degli organizzatori del Giro: mentre sabato 6 maggio sul podio c’era l’americano Brandon McNulty al termine della prima tappa del Giro d’Italia, a conquistare la maglia del club è stato il britannico Tao Geoghegan Hart. Il miglior scalatore.

Come può verificarsi un simile errore? Gli organizzatori hanno ammesso di aver commesso un “errore di stampa rispetto al numero bibliografico”. La classifica della montagna si basa infatti sui tempi realizzati dai corridori sulla salita finale di una cronometro, basterebbe un errore di una sola cifra per squalificarla.

“Sapevo solo, non ho idea di cosa sia successo, c’era un po’ di confusione”, ha risposto Brandon McNulty prima dell’inizio della seconda fase. Rahil è finalmente in maglia bianca, che è la partenza del miglior giovane.

La maglia rosa di leader è stata assegnata a Evenepoel, alla guida del Giro. Dal canto suo Almeida, arrivato terzo in classifica generale, ha preferito vestire la maglia del fuoriclasse portoghese.

La tappa di domenica vedrà il gruppo cavalcare da Teramo a San Salvone, un tratto di 201 km lungo la costa adriatica.

READ  4 mesi dopo il suo rilascio, l'Italia vieterà di fatto l'uso di ChatGPT

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *