Federica Brignone ha coronato il SuperG a St. Anton

Su un percorso accorciato da una nevicata notturna, Brignone ha dominato la gara con il tempo di un minuto 21/100, precedendo di gran lunga il tandem svizzero formato da Johanna Hallen (1:00.75) e Lara Gutt-Behrami (1:00.87), appena dietro di lei. Di 54 e 66 centesimi di secondo.

Fuori dal podio la francese Tessa Worley (1:01.03), mentre le canadesi Valerie Grenier (1:02.25) e Marie-Michel Gagnon (1:02.62) hanno chiuso le file 23 e 26. La loro connazionale Stephanie Fleckenstein non ha completato la gara.

Un errore in fondo al percorso ha fortemente penalizzato Grenier, sia nell’ordine che nel tempo. Riuscì a passare attraverso gli ultimi quattro cancelli della strada, solo che il danno era già stato fatto.

C’è stato un grande angolo che è stato molto difficile perché molte ragazze hanno avuto difficoltà, inclusa me. Sono entrato molto velocemente e non appena abbiamo superato un dosso dovevamo essere molto puliti con lo sci giusto. Non l’ho fatto e sono andato troppo a destra. Sono stata un po’ presa dal panico, ha spiegato la sciatrice, che si è trovata nella neve soffice. Ho quasi perso la porta accanto.

È un peccato, ma alla fine, quando penso alla mia giornata, ci sono cose belle che devo ricordare. Ancora una volta, questo è un passo avanti per me nel gioco del Super-G. È bello essere nei punti e pattinare per buona parte del percorsoAggiunse Grenier.

Brignone ha dato prova di forza, molto impegnato, conquistando la sua prima vittoria stagionale dopo diverse convincenti settimane di slalom gigante.

È molto buono, sono molto contento dei miei pattini. Sono un atleta tecnico, ti sfido. Quando mi sento bene, nelle difficoltà faccio la differenza. Mi sono allenato un solo giorno in velocità per un mese, e la mia fiducia nello slalom gigante è aumentata e mi sentivo bene sugli sci, il che mi ha fatto venire voglia di attaccare. Ora sento di poter fare quello che voglio. »

Citazione da Federica Brignone, pattinatrice italiana

Il grande vincitore del gioco di calcio di cristallo 2020 è stato perfetto in fondo alla pista dove molti concorrenti hanno intrappolato una terribile svolta a sinistra.

La sua connazionale, Sofia Jogia, è stata vittima di una caduta senza conseguenze. Domenica dovrebbe avere una nuova possibilità con un altro Super-G nello show, tempo instabile permettendo.

Hählen è tornato sul podio in superG, tre anni dopo l’ultima volta che l’aveva ottenuto sulla Rosa Khutor in Russia. Gut Behrami, dal canto suo, ha convalidato la sua prima top 3 stagionale in sprint, dopo aver segnato tre gol nello slalom gigante.

Ci si sente bene, è una bella pista. Non sono felice di pattinare, ho ancora problemi di equilibrio, non riesco ancora ad entrare nelle curve che voglioHa detto Gut Behrami, il campione olimpico nella disciplina.

L’americana Mikaela Shiffrin, leader della classifica generale, ha superato la tappa austriaca. lei ha Domenica scorsa ha eguagliato il record di 82 vittorie in Coppa del Mondo connazionale Lindsey Vonn.

(con informazioni da Sportcom)

READ  Sport | Lega delle Nazioni: Francia tira Croazia e Danimarca, pezzi grossi all'Italia

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.