Esplosione a Nashville, probabile suicidio – Corriere.it

Possibile svolta inEsplosione di Natale a Nashville, Tennessee. L’FBI – secondo la CNN – ritiene che sia stata un’azione suicida. Ma non ha rivelato il motivo. Al centro delle indagini un uomo di 63 anni, Anthony W., la cui casa è stata perquisita nel pomeriggio. Tutti sviluppi che attendono conferme ufficiali.

Le indagini

Il presunto manager – secondo i media – era un esperto di elettronica, con qualche precedente, sapeva maneggiare esplosivi (gli era stata concessa la licenza), possedeva un camper e pare che l’FBI avesse ricevuto un paio di appunti sul uomo in passato. . Poi un dettaglio: a fine novembre Anthony ha regalato gratuitamente la sua casa a un giovane californiano. Il scenario dell’atto estremo era già stato preso in considerazione nell’immediatezza dell’attacco dopo che la scientifica ha trovato resti umani tra i rottami. Quindi l’attentatore avrebbe raggiunto il centro della città e fatto scattare la carica davanti all’edificio della società di comunicazioni AT&T. Per capire se ci sono possibili complici o qualcuno che fosse a conoscenza di un progetto articolato. Un atto di terrorismo. Chissà se l’autore ha lasciato un manifesto per spiegare.


Le dinamiche

Intorno alle 5.30 del mattino, i residenti di Second Avenue hanno segnalato una serie di colpi di arma da fuoco sui 911. Ma quando sono arrivati ​​gli agenti, non c’era niente che non andasse. Solo dopo pochi istanti da un camper parcheggiato sul ciglio della strada è scattato un audio con voce di donna (creato al computer) che ha concesso 15 minuti per sgomberare l’area. E il conto alla rovescia è iniziato. Poi l’esplosione. Tre feriti leggermente. La trappola era molto potente, come dimostrano i danni a decine di uffici e negozi. Chiunque l’abbia preparato sapeva cosa fare. Ha dato l’allarme, ha scelto un’ora in cui non c’era nessuno in giro. probabile che i i colpi di arma da fuoco riportati dai testimoni erano su un suono registrato per suscitare attenzione.

READ  Bonetti a Tgcom24: "Un governo serio dovrebbe chiedere scusa per la scuola"
Esame dei reperti

Gli investigatori hanno subito iniziato a esaminare i reperti nella speranza di ottenere tracce utili dalle parti del veicolo e dal tipo di esplosivo utilizzato. Quindi hanno controllato le telecamere di sicurezza e hanno rilasciato una foto del camper a cui è stata offerta una taglia di $ 315.000. E nel tardo pomeriggio di sabato sono trapelate le prime informazioni su passaggi importanti che ora dovranno essere confermate ufficialmente. C’è poi da capire il motivo di un’azione di grande impatto. L’esplosione legata a motivazioni politiche? O una persona in guerra con la città o qualcosa del genere? Il fatto che l’edificio più danneggiato sia quello di AT&T è uno degli aspetti più considerati.

26 dicembre 2020 (modifica il 27 dicembre 2020 | 01:02)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *