Droni ucraini sono stati abbattuti nelle regioni russe di Mosca e Bryansk

Droni ucraini sono stati abbattuti nelle regioni russe di Mosca e Bryansk

Lunedì le autorità russe hanno dichiarato che la Russia ha sventato gli attacchi notturni dei droni ucraini nelle regioni occidentali di Mosca e Bryansk.

• Leggi anche: La Russia ha inviato un aereo da caccia per respingere un drone americano nel Mar Nero

• Leggi anche: Russia: un drone si schianta contro un edificio nella zona di confine

• Leggi anche: La Russia afferma di aver abbattuto due droni ucraini

Il sindaco della capitale russa, Sergei Sobyanin, ha dichiarato in un tweet su Telegram: “Le forze di difesa aerea nella regione di Lyubertsy (a sud-est della capitale, ndr) hanno distrutto lunedì un drone che volava verso Mosca”.

“Secondo le prime informazioni non ci sono state vittime né danni”, ha aggiunto, sottolineando che sul posto erano presenti le autorità competenti.

Secondo il ministero della Difesa, Kiev ha guidato l’attacco ed è stato sventato intorno alle 4:30 ora locale (1:30 GMT).

Allo stesso tempo, l’agenzia di stampa russa TASS ha riferito, citando il servizio di volo, che gli aeroporti internazionali di Mosca Domodedovo e Vnukovo sono stati brevemente chiusi alle partenze e agli arrivi prima della ripresa delle operazioni.

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato su Telegram che altri due aerei “sono stati distrutti, nella notte tra domenica e lunedì, dalla difesa aerea in servizio sul territorio della regione di Bryansk” al confine con l’Ucraina.

Il ministero non ha fornito alcuna informazione su feriti o danni.

Gli attacchi di droni contro i territori russi e la Crimea, annessa nel 2014, si sono moltiplicati nelle ultime settimane, prendendo di mira in particolare la capitale russa, sullo sfondo della controffensiva iniziata a Kiev all’inizio di giugno.

READ  Italia | La polizia arresta il boss mafioso prima di partire per la Spagna

Giovedì Mosca ha annunciato di aver abbattuto tre aerei ucraini nelle regioni frontaliere di Bryansk e Kaluga. Durante l’estate sono stati distrutti degli apparecchi sopra il quartiere degli affari della capitale, a maggio due apparecchi hanno subito la stessa sorte all’altezza del Cremlino.

E il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha accolto con favore, alla fine dello scorso luglio, che “la guerra sta arrivando in territorio russo”.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *