Doppietta per l’italiana Federica Brignone ai Mondiali di Tremblant

Doppietta per l’italiana Federica Brignone ai Mondiali di Tremblant

Per il secondo giorno consecutivo, l’italiana Federica Brignone ha dominato la pole position a Tremblant. Conquistando il 23esimo titolo di Coppa del Mondo della sua carriera, ha dominato la grande stella dello sci alpino, Mikaela Shiffrin.

In un pomeriggio ventoso nelle Laurentians, la sciatrice 33enne ha sorvolato il Flying Mile e ha guadagnato tempo prezioso sui suoi rivali. Brignone aveva già ottenuto il sesto tempo nel primo atterraggio della mattina.

Dopo essere partito verso la fine della seconda discesa poiché l’ordine di partenza dei primi 30 era invertito, l’italiano ha ignorato il forte vento e la forte nevicata per battere la svizzera Lara Gut-Bahrami di 0,33 secondi e l’americana Shiffrin di 0,33 secondi. 0,39 secondi.

“Non avrei mai pensato di perdere più di un secondo rispetto alla mia rivale in condizioni più difficili”, ha detto alla CBC dopo aver vinto la sua discesa veloce, ritmica e impeccabile. Mi trovo meglio in queste condizioni, soprattutto perché mi alleno in condizioni simili da più di due mesi.

“Ho provato di tutto in questa seconda discesa. Sono davvero felice”, ha aggiunto la donna, che si sta godendo il suo decimo titolo di slalom gigante.

Questa doppietta questo fine settimana a Tremblant gli permette di assicurarsi tre podi in questa stagione.

La soffitta è in prima media

Quando ha raggiunto la zona del traguardo, migliaia di spettatori riuniti intorno alla piazza San Bernardo hanno applaudito la Grenier.

La pattinatrice locale ha dato loro un motivo per fare rumore, perché in quel momento aveva segnato per la seconda volta nel secondo turno. Tempo che gli ha permesso di aggrapparsi alla speranza di un piazzamento sul podio finché Jot Bahrami non lo ha mandato via.

READ  Maxime Grost vince la medaglia di bronzo nei 50m farfalla

Alla fine si è piazzata sesta, migliorando l’ottavo posto del giorno precedente.

È stato un errore enorme alla fine del primo turno che gli è costato caro.

“Non sono necessariamente soddisfatto di questo risultato a causa della mia prima manche”, ha detto alla CBC il pattinatore di Tremblant, che ha segnato il suo 20esimo tempo mattutino. Non è stato facile questo pomeriggio a causa della neve e del vento.

“È stata una battaglia in pista, ma finire tra i primi sei è comunque un buon risultato.”

Porta d’uscita

La sua connazionale Cassidy Gray si è classificata ventiquattresima.

Tra gli altri canadesi, i quebecchesi Justin Lamontagne e Justin Clement non hanno partecipato al secondo turno.

Clement era cinquantesimo mentre LaMontagne era 53esimo al mattino.

“Sono più soddisfatto della mia gara rispetto a sabato”, ha osservato il giorno precedente Clement, autore del 51° tempo. Con otto giorni di allenamento sulla neve, ho fatto quello che potevo. Nel nostro sport una differenza di quattro secondi è considerata tanta, ma d’altra parte sono solo 4 secondi. Pensavo che sarei arrivato molto indietro rispetto ai primi. Non abbiamo lo stesso sostegno delle altre nazionali”.

Lamontagne si è detta soddisfatta del suo debutto in Coppa del Mondo, soprattutto a Tremblant.

“Sono felice di aver terminato la mia discesa. È speciale entrare nella end zone e vedere tutti – ha detto l’atleta dei Montana State Bobcats -. Oggi è stato più naturale per me. Conoscevo il percorso e le sensazioni.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *