Da Bruxelles a Liegi, 3 nuovi ristoranti che mettono l'Italia sulla mappa

Da Bruxelles a Liegi, 3 nuovi ristoranti che mettono l'Italia sulla mappa

Per contrastare l'oscurità invernale, dirigiti verso tre nuovi indirizzi soleggiati con un delizioso sapore d'Italia.

Da Bruxelles a Liegi, da Roma alla Toscana, questi tre nuovi ristoranti celebrano il meglio di ciò che l'Italia ha da offrire… Senza esitare a prepararlo a modo loro, sia che si guardi alla cucina giapponese, o a reinventarlo classici in modo leggero. Ciao, bella!

Quando l'Italia incontra il Giappone

Dopo un'ambiziosa ristrutturazione degli interni, Ciao, il ristorante del social club TheMerode, è ora nelle mani del giovane chef Leonardo Iacometti e della rinomata sommelier Sonia Capriolo. Né una tipica trattoria né un banale bistrot, l'indirizzo vi invita in un viaggio culinario che non esita a fare la spaccatura tra Italia e Giappone per regalare alle vostre papille gustative un cambio di scenario. Il tutto in una cornice dove potremmo facilmente vedere Anita Ekberg mangiare pasta in abito da gala. Bella ciao!

6, place Poelaert, 1000 Bruxelles.

Viva la pinsa

È nei volumi patrizi di una delle tipiche dimore signorili della zona che il Casa Verde posare gli utensili da cucina. Nel menu della sorellina di Sottopiano conosciuta da tutti i liegi? Variazioni sulla pinsa, la cugina romana (più leggera e digeribile) della pizza, che qui viene gustata con diversi condimenti. E accompagnato da tanti piatti di punta della gastronomia italiana à la carte.

14, rue Eugène Ysaye, 4000 Liegi.

Inno alla focaccia

Altro quartiere, altra atmosfera: è nella cornice di rue Saint-Paul che Max Guldentops e i suoi soci hanno aperto Scopa, il loro inno alle generose focacce fiorentine. Preparate al momento e guarnite con generosità, le loro creazioni gourmet sono tanto più gustose quanto accessibili. Meno di 10 euro per una porzione sufficiente per due pasti? Mamma mia si sta bene ovunque si vada… Soprattutto se si ordina l'Asso, un connubio perfetto tra stracciatella, mortadella e semi di pistacchio.

READ  HarmonyOS potrebbe arrivare anche su smartphone non Huawei, che intanto stanno pensando a un laptop con chip Kirin

33, rue Saint-Paul, 4000 Liegi.

Ancora affamato?
– 12 ristoranti che profumano d’Italia
– Due ricette italiane della famiglia Missoni
– Un indirizzo di Bruxelles tra i 50 migliori ristoranti italiani nel mondo

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *