Curling: la Svizzera si prende la rivincita sull’Italia e parte con il bronzo ai Mondiali

Curling: la Svizzera si prende la rivincita sull’Italia e parte con il bronzo ai Mondiali

Arricciatura

La Svizzera si prende la rivincita sull’Italia e parte con il bronzo ai Mondiali

Battuto dalla stessa squadra nel Round Robin, il quartetto CC Trois-Chêne Genève ha surclassato i Transalpins nella sfida per il 3° posto (3-11) ai Mondiali di Ottawa.

Inserito

Skip Yannick Schwaller ei suoi compagni di squadra hanno vinto il bronzo ai Mondiali, più di quattro mesi dopo l’argento raccolto agli Europei.

AFP

La squadra svizzera non lascerà Ottawa a mani vuote. Privato della finale dal Canada il giorno prima (5-7), il quartetto svizzero formato da Yannick Schwaller (28 anni), il ginevrino Benoît Schwarz (31 anni), il bernese Sven Michel (35 anni) e il losannese Pablo Lachat (22 anni), ha vinto la medaglia di bronzo al mondiale maschile schiacciando l’Italia questa domenica (3-11). Un bel premio di consolazione oltre che una rivincita Joël Retornaz e compagni sono stati gli unici ad abbattere gli svizzeri nel Round Robin (4-8).

Per quanto il confronto precedente avesse dato vita a un lungo mano a mano, prima che i transalpini si staccassero alla fine, quanto questa è stata come una passeggiata di salute. I rappresentanti del CC Trois-Chêne Genève hanno fatto un inizio fragoroso, portandosi in vantaggio per 2-0 dall’inizio, prima di dispiegarsi.

Nonostante la frustrazione causata dall’eliminazione in semifinale, i risultati dei Mondiali canadesi sono generalmente soddisfacenti per Yannick Schwaller e soci. A più di quattro mesi di distanza dai soldi raccolti ai Campionati Europei di Östersund, confermano il loro status di nomi di punta della disciplina e portano alla Svizzera il loro 20esimo fascino nella storia dei Campionati Mondiali Maschili (tre d’oro, sei d’argento, undici di bronzo).

READ  De Bruyne e Hazard incerti per il quarto di Belgio-Italia

(BCH)Mostra commenti

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *