Corruzione al Parlamento europeo: un tribunale italiano rinvia nuovamente la decisione sull’estradizione di Cosolino

Corruzione al Parlamento europeo: un tribunale italiano rinvia nuovamente la decisione sull’estradizione di Cosolino

Nell’ambito dell’inchiesta sui sospetti di corruzione al Parlamento europeo a favore di Qatar e Marocco, il tribunale di Napoli ha rinviato per la seconda volta la decisione sulla possibile estradizione in Belgio del deputato italiano Andrea Cozzolino, i media italiani e la stampa politica . un sito di notizie riportato martedì.

La prima udienza sulla consegna del deputato italiano al Belgio era già stata rinviata a metà febbraio. Il tribunale ha rinviato il caso questa volta all’11 aprile. Gli avvocati del sig. Cozzolino hanno spiegato che il suo trasferimento in un carcere belga potrebbe mettere in pericolo la salute del loro assistito. Inoltre, il tribunale avrà bisogno di ulteriori prove dai tribunali belgi, hanno detto a POLITICO gli avvocati di Cozzolino.

I media locali hanno detto che Cozzolino è attualmente agli arresti domiciliari a Napoli e ha assistito all’udienza di martedì.

Si sospetta che Cozzolino, 60 anni, abbia ricevuto denaro da paesi terzi come Qatar e Marocco per influenzare le decisioni del Parlamento europeo a loro favore. Il politico respinge queste accuse. Eva Kaili, ex vicepresidente greca del Parlamento europeo, e il deputato belga Marc Tarabella sono già in carcere per questo caso.

READ  Il "Club of Five" ad Atene

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *