Cooperazione tra Senegal e Italia: più di 224 microimprese sostenute da AICS

Oltre 224 microimprese sono state sostenute dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), attraverso l’Iniziativa per l’Emergenza Umanitaria. L’annuncio è stato dato da Marco Falcone, direttore dell’Agenzia italiana. Lo ha detto ieri, venerdì 2 dicembre 2022, in occasione del webinar di chiusura dell’iniziativa di emergenza per la protezione della popolazione in cinque Paesi (Senegal, Guinea-Bissau, Gambia, Guinea-Conakry e Mali).

In totale, sono oltre 425.000 i beneficiari e 224 le microimprese sostenute attraverso l’iniziativa di emergenza umanitaria (AID), per un budget di cinque milioni di euro (oltre 3,292 miliardi di FCFA) al fine di migliorare le condizioni di vita. vita della popolazione vulnerabile“, lui dice.

Ha ricordato che il programma mirava a realizzare azioni di sviluppo nei cinque paesi target attraverso la creazione di posti di lavoro e il rafforzamento della resilienza, fornendo assistenza e protezione alle categorie più vulnerabili della popolazione. “I beneficiari erano minori non accompagnati, comunità ospitanti, migranti in transito, persone con disabilità” ha fatto sapere.

Secondo lui, i risultati di questa iniziativa sono stati possibili grazie al contributo fondamentale dei partner locali e delle autorità locali. L’ing. Falcone precisa che i progetti selezionati nell’ambito del programma hanno svolto azioni transregionali, agendo in consorzio nelle aree maggiormente colpite dalla crisi umanitaria e dal fenomeno migratorio.

NDEYE AMINATA CISSE

READ  Un algerino semina il panico a Cagliari

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.