Come scegliere il miglior aspirapolvere

Ci sono così tanti diversi tipi di aspirapolvere sul mercato che può essere fonte di confusione decidere come scegliere il miglior aspirapolvere per le tue esigenze. Questo articolo ti aiuterà a capire come funzionano gli aspirapolvere, quali sono le tue opzioni e come restringere le opzioni per trovare i migliori aspirapolvere per te e la tua casa.

Prestazioni dell’aspirapolvere

Dovrai sicuramente valutare le prestazioni o la capacità di pulizia degli aspirapolvere che stai considerando. Sebbene ciò richieda la valutazione di una gamma di specifiche dell’aspirapolvere, le più importanti sono l’aspirazione dell’acqua (o ermetica) e l’aspirazione dell’aria.

Molti produttori pubblicizzano i watt o gli amplificatori dei loro aspirapolvere. Questi sono i valori di potenza del motore del vuoto, e anni di marketing dei vuoti in questo modo hanno fatto si che la “potenza” si mescolasse con le “prestazioni”.

Gli aspirapolvere verticali sono disponibili in una varietà di configurazioni, ma ci sono due design di base che influiscono sul flusso d’aria e sul sollevamento dell’acqua. Il primo è un design ad “aria diretta” o “aria sporca” in base al quale lo sporco passa attraverso il motore prima di qualsiasi filtrazione nel suo percorso nel sacchetto della polvere. Le lavagne sporche sono valutate solo in ampere.

READ  Chi sono gli antipassaggi di estrema sinistra in Italia?

Purificazione

Un elemento importante, ma spesso trascurato, nella capacità di pulizia è la capacità di un aspirapolvere di trattenere lo sporco, in particolare le particelle fini, che raccoglie. Se l’aspirapolvere non fornisce alti livelli di filtrazione, queste particelle fini possono passare attraverso l’aspirapolvere e tornare nell’aria della stanza, dove si depositano come polvere.

La maggior parte degli aspirapolvere di alta qualità fa un lavoro decente nel filtrare l’aria che esce dall’apparecchio. Ma se qualcuno nella tua casa ha allergie, asma o qualsiasi altra condizione di salute colpita da particelle fini o allergeni nell’aria interna, è altamente raccomandato un aspirapolvere ad alta filtrazione o un filtro HEPA.

Qualità e durata

Anche la qualità dell’aspirapolvere è importante e determinerà se il tuo aspirapolvere verrà sostituito in un anno o due o durerà per molti anni e persino decenni.

Quando valuti la durata, guarda la qualità costruttiva. Cerca ingredienti solidi e di buona qualità piuttosto che oggetti fragili o fragili. Cerca una buona vestibilità e rifinisci senza bordi frastagliati. Le guarnizioni dovrebbero essere resistenti e i componenti che si aprono e si chiudono dovrebbero avere una bella sensazione di solidità.

Livello di rumore

Anche il rumore è una considerazione importante. Alcuni aspirapolvere possono essere troppo rumorosi da usare. Molti buoni aspirapolvere possono funzionare a livelli molto confortevoli e ti permetteranno di sentire lo squillo del telefono o il campanello abbastanza facilmente.

La quantità di rumore emesso dal vuoto durante il funzionamento è valutata in decibel (dB). Per darvi un’idea, la conversazione a casa è valutata a 50 dB, lo smaltimento dei rifiuti a 80 dB e la moto o il tosaerba a 100 dB. Gli aspirapolvere ultra silenziosi possono funzionare a livelli dB a metà degli anni ’60, mentre gli aspirapolvere nella gamma 70-77 dB sono ancora relativamente silenziosi rispetto all’aspirapolvere con cui sei cresciuto.

eleggibilità

La capacità dell’aspirapolvere è correlata alle dimensioni del sacchetto per la polvere o della tazza. Più è grande, meno è necessario cambiare.

Se hai una casa grande e/o molto traffico (pensa a bambini e animali domestici), ciò significa che avrai maggiori quantità di terra da rimuovere. In questo caso, considera un aspirapolvere a grandezza naturale. In questo modo, non avrai l’inconveniente di cambiare continuamente il sacchetto o svuotare la tazza.

Conservazione

Alcune case hanno un sacco di spazio di archiviazione e alcune non hanno un pollice di riserva. Se lo spazio di archiviazione è prezioso nella tua casa, assicurati di pensare a dove riporre il tuo nuovo aspirapolvere. Si adatterà allo spazio in cui hai conservato l’ultimo?

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *