Ciclismo: il Giro d’Italia prevede sette tappe per velocisti

Il Giro d’Italia del prossimo anno sarà caratterizzato da sette tappe molto favorevoli allo sprint, hanno annunciato gli organizzatori della corsa.

Rompendo con la tradizione, l’organizzatore della corsa RCS Sport ha deciso di pubblicare a rate i dettagli della gara del prossimo anno. La scorsa settimana è stato annunciato che il 105e L’edizione del Giro sarebbe iniziata in Ungheria, come era stato pianificato di fare l’anno scorso prima della pandemia di coronavirus.

Due delle tre tappe in Ungheria sono adatte ai velocisti, anche se la prima tappa collinare di 195 chilometri include un arrivo in salita.

“E’ un Giro ricco di grandi opportunità per i velocisti. Forse l’arrivo della prima tappa è più favorevole per un finisher o un velocista che sappia scalare bene”, ha rivelato lo specialista dello sprint Elia Viviani, che ha conquistato quattro delle sue cinque vittorie di tappa al Giro nel 2018, anno in cui si è aggiudicato anche la classifica a punti.

“Vorrei poter lottare ancora per vincere la Maglia Ciclamino [le meneur du classement par points] e provare a vincere qualche tappa… C’è sicuramente la possibilità di ripetere la mia prestazione al Giro 2018.”

Prossime uscite

Lunedì RCS Sport ha svelato cinque tappe aggiuntive adatte ai velocisti, anche se non conferma con precisione quando si svolgeranno queste tappe fino a quando il percorso non sarà descritto per intero giovedì.

Martedì verranno svelate le tappe collinari e mercoledì le tappe di alta montagna.

Tra le tappe sprint una in Sicilia, da Catania a Messina, e due che sono le più lunghe del Giro del prossimo anno. La tappa di 201 chilometri lungo il Lago Balaton da Kaposvár a Balatonfüred che è l’ultima tappa in Ungheria, e un’altra della stessa distanza che è completamente in piano da Santarcangelo di Romagna a Reggio Emilia.

READ  Grecia, Italia, Spagna... Facciamo il punto sugli incendi che stanno devastando l'Europa meridionale

L’ultima tappa per i velocisti è un breve e veloce 146 km da Borgo Valsugana a Treviso che comprende due salite di categoria 4 e attraversa anche la zona di produzione del Prosecco tra Valdobbiadene e Refrontolo.

Il Giro si svolgerà dal 6 al 29 maggio.

Guarda un video

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *