Aiuti militari all'Ucraina: la Russia vieta le importazioni dall'Ecuador

Aiuti militari all'Ucraina: la Russia vieta le importazioni dall'Ecuador

La Russia ha annunciato la sospensione dell'importazione di banane dall'Ecuador, poche settimane dopo che Quito aveva annunciato il desiderio di scambiare con gli Stati Uniti il ​​vecchio equipaggiamento militare sovietico, che Washington intende poi consegnare all'Ucraina.

• Leggi anche: Ucraina: sale la tensione tra Parigi e Mosca

• Leggi anche: La Corte internazionale di giustizia potrà pronunciarsi su un caso relativo all'invasione dell'Ucraina

In un comunicato stampa pubblicato dal Servizio russo di sorveglianza veterinaria e fitosanitaria “Roselkhoznadzor”, l’organizzazione ha affermato di aver “sospeso” a partire dal “5 febbraio” le licenze di cinque esportatori ecuadoriani, citando la scoperta di un insetto nocivo.

Tuttavia, secondo i media russi, più di 9 banane su 10 importate in Russia provengono dall'Ecuador.

Lo stesso divieto vale “dal 9 febbraio”, secondo Rosselkhoznadzor, per alcuni fiori provenienti dall'Ecuador e solitamente importati in Russia.

Queste misure restrittive arrivano dopo che il presidente ecuadoriano Daniel Noboa ha annunciato il 10 gennaio di aver accettato l'offerta di Washington di sostituire il vecchio equipaggiamento militare sovietico con una nuova generazione di armi americane, del valore di circa 185 milioni di euro.

Gli Stati Uniti avevano precisato che le armi scambiate dall’Ecuador sarebbero state poi inviate all’Ucraina per aiutarla nella battaglia contro la Russia.

Questo accordo bilaterale ha fatto arrabbiare Mosca.

La portavoce diplomatica russa Maria Zakharova ha denunciato la settimana scorsa che “una decisione così sconsiderata è stata presa dalla parte ecuadoriana sotto forte pressione da parte dei soggetti esterni interessati”.

Rivolgendosi alla stampa, la Zakharova ha ricordato “l'obbligo contrattuale” dell'Ecuador di non trasferire (questo equipaggiamento sovietico) a terzi senza ottenere l'approvazione della parte russa.

READ  Pelosi a Taiwan: Pechino convoca l'ambasciatore Usa a Pechino

Ma Daniel Noboa, nato negli Stati Uniti, aveva stimato pochi giorni fa che l'Ecuador, secondo lui, era nei suoi diritti, perché si trattava semplicemente di “rottami metallici”, il che conferma che Quito “porterà avanti l'accordo in ogni caso. ” .

Nel dicembre 2023, il leader ecuadoriano ha parlato con il suo omologo ucraino, Volodymyr Zelenskyj, a margine della cerimonia di insediamento dell'argentino Javier Miley a Buenos Aires.

Dall’inizio della sua offensiva in Ucraina, quasi due anni fa, Mosca, da parte sua, ha cercato di rafforzare i suoi legami economici e diplomatici con il “Sud del mondo”, compresi i paesi del Sud America e dell’Africa, soprattutto per aggirare le sanzioni occidentali.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *