Accuse relative al suo denaro | Donald Trump ha rapidamente preso il controllo della giustizia?

(New York) Sebbene sia improbabile che venga ritenuto colpevole di istigazione alla rivolta, i guai legali di Donald Trump non finiranno con il suo processo in Senato: potrebbe presto essere un’accusa penale dell’ex presidente degli Stati Uniti per accuse relative al suo lavoro portato, a rischio di inasprire le tensioni politiche.


La vittoria di Catherine
France Media

Il ricco uomo d’affari di New York, che ha sede nella sua lussuosa casa in Florida, è da tempo un regolare nei tribunali civili, con un esercito di avvocati pronti a difenderlo e ad attaccare i suoi avversari.

Tornando a un semplice cittadino, ora rischia un insulto senza precedenti dall’accusa: c’è almeno un’indagine penale che lo prende di mira, guidata dal procuratore generale di Manhattan Cyrus Vance, un democratico che ha combattuto per mesi per otto anni tra dichiarazioni dei redditi e attività bancarie. services, ex sviluppatore immobiliare e star televisiva.

L’indagine inizialmente si è concentrata sui pagamenti effettuati, prima delle elezioni presidenziali del 2016, a due presunti miliardari, e l’indagine sta ora esaminando possibili accuse di frode fiscale, frode assicurativa o frode bancaria.

A luglio la Corte suprema ha ordinato la consegna dei documenti richiesti al procuratore generale, ma l’avvocato del miliardario l’ha chiamata a contestare la portata dei documenti richiesti.

Donald Trump ha descritto l’indagine come “la peggiore caccia alle streghe nella storia degli Stati Uniti”. La Corte Suprema non ha ancora preso la sua decisione.

Olio che brucia

Il caso, ascoltato a porte chiuse da un grand jury, sembra andare avanti nonostante tutto. Secondo i media statunitensi, gli investigatori del signor Vance hanno recentemente intervistato i dipendenti della Deutsche Bank – il sostenitore finanziario di Donald Trump e la sua holding, The Trump Organization – e il suo assicuratore, AON.

READ  Afghanistan | 1.000 soldati fuggono dai talebani in Tagikistan

Hanno anche nuovamente intervistato l’ex avvocato personale del presidente, Michael Cohen, che aveva scontato una pena detentiva. Aveva detto al Congresso che Trump e la sua azienda gonfiano o sottovalutano artificialmente i loro beni, per ottenere prestiti bancari a rotazione o tagliare le tasse.

Foto di Maryam Al-Tafir, Archival Press

Personale della Lex Avocaat de Donald Trump, Michael Cohen

L’avvocato democratico dello Stato di New York Letitia James sta indagando sulle accuse. Ha combattuto con successo contro gli avvocati della Trump Organization, per poter ascoltare uno dei figli di Trump, Eric Trump, ottenere documenti su alcuni beni della famiglia.

Recentemente ha affermato che le sue indagini sono di natura civile, ma che “se scopriamo fatti criminali, la loro natura cambierà”.

Se le accuse sono vere, metteranno in prigione l’ex presidente. E a differenza dei crimini federali, le violazioni delle leggi statali non possono essere perdonate dal Presidente degli Stati Uniti. Anche se Joe Biden, che ha promesso la riconciliazione, lo vuole.

Alcuni oppositori di Trump stanno cercando di vedere condannati gli anni Settanta, come gli attivisti di Rise and Resist, che hanno manifestato all’inizio di gennaio a New York per chiedere la sua prigionia.

Ma diversi avvocati hanno detto all’AFP che i pubblici ministeri, consapevoli del clima politico elettrico, potrebbero pensarci due volte prima di ritenerlo responsabile.

“Nessuno avrà fretta”, ha detto Daniel Richman, un ex procuratore generale e professore di diritto alla Columbia University. “L’ultima cosa che vogliamo è questo processo [judiciaire] O viene usato – o visto come usato – come strumento politico ”, afferma.

“Ci sono due scuole”, ha detto Roberta Kaplan, l’avvocato che ha condotto tre cause civili contro l’ex presidente. “Vengo da una scuola che crede che non dovremmo astenerci dal fare giustizia per paura di gettare petrolio sul fuoco. Se non ci muoviamo per chiarire che i principi su cui si basa questo Paese si applicano a tutti, il presidente o qualcun altro, penso che affrontiamo rischi molto maggiori “.

READ  Russia | Secondo il suo avvocato, Navalny è "estremamente debole" e rimane senza cure

‘Al Capone-style script’

Per Gloria Brown Marshall, professoressa di diritto presso la City University di New York (CUNY), avere Donald Trump al banco degli imputati sarebbe una “conseguenza logica” e “scenario in stile Al Capone”, un gangster leggendario da oltre 20 anni finalmente condannato nel 1931 con l’accusa di evasione fiscale.

Ma anche se pensa che il suo atto d’accusa sia probabile – prima che l’attuale mandato di Cyrus Vance finisca a novembre – non scommetterà su un processo o una condanna al carcere.

Ha detto che con milioni di sostenitori probabilmente pronti a finanziare la sua difesa, Donald Trump potrebbe contrattaccare con le sue misure legali e prolungare i casi “per anni”. Aggiunge che i pubblici ministeri – funzionari eletti che dipendono dal denaro dei contribuenti – sono costretti a mobilitare risorse significative per la battaglia.

Anche Bennett Gershman, ex procuratore generale e professore alla Pace University, conta sull’imminente atto d’accusa contro Trump da parte di Cyrus Vance. Ma non può nemmeno immaginare il resto.

“Se si trova di fronte a una giuria, il suo circo sarà reale, e sarà incredibile”, dice. “Non abbiamo mai visto niente di simile prima.”

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *