16 interdizioni dallo stadio dopo il derby Lazio-Roma

16 interdizioni dallo stadio dopo il derby Lazio-Roma

Sedici tifosi di Lazio Roma e AS Roma, tra cui due minorenni, sono stati interdetti dagli stadi dopo gli incidenti avvenuti il ​​10 gennaio durante i quarti di finale di Coppa Italia.

Sedici tifosi di Lazio Roma e AS Roma, tra cui due minorenni, sono stati interdetti dagli stadi dopo gli incidenti avvenuti lo scorso 10 gennaio durante i quarti di finale di Coppa Italia tra i due club nella capitale italiana. Lo ha reso noto giovedì la prefettura di Roma. .

“Sulla base delle indagini svolte dalla divisione Anticrimine sono state emesse interdizioni da stadio per una durata complessiva di 61 anni nei confronti di sedici tifosi, di età compresa tra 15 e 42 anni, appartenenti ad entrambe le fasce di tifoseria”ha detto in un comunicato stampa. “Tali tifosi, tra cui due minorenni, erano colpevoli prima della partita e durante la partita di aver lanciato oggetti contundenti, compresi fuochi d'artificio, nelle tribune occupate dai tifosi del club avversario”aggiunge il testo.

Un tifoso della Lazio è stato condannato a squalifica massima di dieci anni dallo stadio per aver ferito due tifosi della Roma lanciando un petardo ad alto potenziale nella loro direzione.

Un altro ultrà della Lazio è stato squalificato dagli stadi per quattro anni per aver lanciato una bottiglia contro il giocatore della Roma Edoardo Bove, che camminava lungo il campo dopo essere stato sostituito. La Lazio ha vinto questo derby 1-0.

Entrambi i club sono stati multati per il comportamento dei propri tifosi. Anche la Lazio è stata sanzionata con una partita con diverse tribune chiuse a causa delle grida di scimmia rivolte all'attaccante belga della Roma Romelu Lukaku durante questo derby.

READ  La Primavera vince il derby d'Italia contro l'Inter |Juventus-fr.com

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *