Usbek e Rica – E se la scienza fosse sempre sbagliata?

Dove inizia l’emancipazione? Questo è ciò che sembra chiedersi Ted Chiang con questa raccolta di racconti, spesso “illustrativi”, simili alle illustrazioni delle teorie del fumo. Abbiamo giurato che questo processo narrativo sarebbe paralizzante, eppure ci siamo concessi la magia inaspettata di queste storie in cui raramente vediamo lo spazio e l’orizzonte, con personaggi con una cattiva psiche, ma questo è importato …

L’autore invoca anche l’invenzione di un’infermiera robotica, o “diffusione”, una macchina che rende possibile conoscere l’altro destino della nostra altra persona (abbiamo) Parallelo ‘), Una persona che, allo stesso tempo, avrebbe fatto un’altra scelta e si sarebbe trovata altrove e in un’altra vita – dove si pensa, ovviamente, al gatto di Schrödinger.

Ted Chiang ha una meravigliosa riflessione sul nostro rapporto con le macchine: come, invece di sostituirci con determinati compiti, modificano il nostro comportamento, plasmando una nuova personalità umana nel processo. L’infermiera automatica, ad esempio, insegna efficacemente le regole, eludendo i sentimenti e il tormento dell’animo umano: L’istruzione razionale produrrà bambini razionali ».

In effetti, lo presentiamo dalla condizione umana e dalle responsabilità e dall’etica che comporta. Con questo processo ” memoria “ – una macchina fotografica che possiamo azionare per fotografare tutti i momenti della nostra vita – che diventa una sorta di protesi in sostituzione della nostra memoria naturale, e il minimo conflitto viene risolto dall’improvvisa presentazione della scena all’origine di un alterco tra un padre e sua figlia, il che dimostra che la figlia aveva ragione … Stiamo pensando qui a “Back to Picture”, il terzo e ultimo episodio della prima stagione di Black Mirror (uno dei più riusciti dell’intera serie) Oppure pensare all ‘“amnesia selettiva” e al fatto che, senza dimenticare, le relazioni umane saranno più complesse.

READ  SpaceX lands its first Falcon 9 rocket in 2021 as if it were nothing

Come inventare la cultura extraterrestre?

Un genio iconico, Ted Chiang gioca sugli acronimi quanto sull’immaginazione sfrenata, spingendo al limite la logica distorta degli pseudoscienziati. È divertente, in stile ironico, fino alle note apparentemente serie che fa come conclusione per vedere da dove ha preso le sue idee per le notizie: Ovviamente, avere i diritti di IA è importante, ma è anche importante che le persone facciano uno sforzo reale nelle loro relazioni personali con i sistemi di IA. ».

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *