Un uomo riacquista la vista dopo l’impianto di una cornea artificiale

Un uomo riacquista la vista con una cornea artificiale. Geco

Un nuovo tipo di impianto artificiale sviluppato da CorNeat ha permesso a un uomo di 78 anni di farlo Ripristino della vista. Se gli impianti protesici sono tutt’altro che nuovi, quello qui utilizzato, KPro, semplifica notevolmente la procedura. Di solito utilizzo un file
Impianto artificiale Viene eseguita come ultima risorsa, quando il trapianto di cornea e le operazioni di trapianto non hanno avuto successo.

Il fatto che l’impianto KPro possa essere integrato direttamente nella parete dell’occhio del paziente senza alcuno Tessuto donatore Non utilizzarlo semplifica notevolmente la procedura. L’operazione richiede un minimo di punti e tagli, come mostrato nel video sotto. Inoltre, l’uso di una sostanza biomimetica si riferisce alla “stimolazione della proliferazione cellulare, che porta alla progressiva integrazione dei tessuti”. Cornett. L’azienda sostiene inoltre che il tempo di recupero è estremamente veloce.

Promettente

Subito dopo l’operazione, il paziente ha potuto riconoscere i familiari e leggere i numeri sulla tabella oculare, il che indica che l’intervento ha funzionato e che il nuovo tipo di impianto è promettente.

KPro è stato approvato per l’uso in altri 10 pazienti negli studi in Israele. CorNeat sta inoltre pianificando di chiedere l’approvazione delle autorità locali di altri paesi per l’impianto delle sue cornee artificiali in altri pazienti nei prossimi mesi.

READ  2021, l'anno in cui sistemiamo le nostre cose

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *