Un cognac del 1777 all’asta

Sito web di whisky britannico. Asta, sabato fino al 9 febbraio, cinque bottiglie di cognac del 1777, 1802, 1812, 1906 e 1914 che fino al 2003 facevano parte della collezione di Jack Hardy, discendente del fondatore della Hardy House, in Charente.


France Media

Ogni bottiglia viene fornita con un certificato di autenticità firmato da Jack Hardy, secondo il sito dell’asta. Il venditore l’ha acquistata nel 2003 da Jack Hardy, scomparso nel 2006 dopo aver gestito la casa Hardy per quasi 50 anni.

“È originale e documentato. È stato ottenuto da mio padre da un acquirente americano che lo offre in vendita”, ha detto all’Afp Benedict Hardy, l’attuale ambasciatore della casa, fondata nel 1863.

Il cognac era il protagonista di queste aste, distillato al tempo di Luigi XVI dalla tenuta di Yvonne, vicino a Cognac, nella magnifica Champagne (la regione AOC che produce l’acqua più bella), faceva parte di una dote “mio prozio James Hardy “Dice.

Secondo il sito di vendita, il cognac in questa bottiglia è stato conservato in botti di rovere per oltre 100 anni e poi trasportato in damigiana prima di essere imbottigliato nel 1936. Poco dopo, James Hardy ha presentato le bottiglie ai suoi nipoti, incluso Jack.

L’asta di whisky ha detto a France Press che i suoi esperti avevano messo “stime prudenti” di 100.000 sterline (circa 175.000 dollari) per le cinque bottiglie, ma che i prezzi potrebbero superare questo totale.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *