Un altro ottimo motivo per acquistare un Pixel 6 se sei un giocatore

Recentemente, Google ha lanciato Pixel 6 e Pixel 6 Pro. Questi modelli rappresentano un passo importante per Mountain View poiché utilizzano il chip Google Tensor anziché il chip Qualcomm Snapdragon.

Questo chip è progettato per soddisfare le esigenze del programma AI di Google e per spingere i limiti dell’hardware trovato nei modelli che utilizzano i chip Snapdragon. Grazie a questo chip, Google introduce nuove funzionalità come la gomma magica, che cancella automaticamente oggetti o persone dalle foto.

Ma Google non ha dimenticato i giocatori. Infatti, su Android 12La società ha lanciato una nuova funzionalità chiamata Game Dashboard. Al momento, questo è ancora disponibile solo in Telefoni Pixel 6 e Pixel 6 Pro.

Tre modalità e giochi “ottimizzati” sono disponibili sul Play Store

Come spiegato da 9to5Google, quando attivata, questa funzione visualizza una bolla mobile quando un utente apre un videogioco compatibile. Premendo questo fumetto, è possibile accedere a un pannello di controllo con contatore FPS e pratiche scorciatoie per acquisire uno screenshot, riprodurre un live streaming di YouTube o attivare la modalità Non disturbare.

Ma non è tutto ! Infatti, la Game Dashboard include anche un pulsante per passare tra tre modalità: la modalità performance per massimizzare la frequenza di aggiornamento, la modalità standard e la modalità di risparmio della batteria.

Affinché il gioco supporti questa funzione, lo sviluppatore deve utilizzare una nuova API Android. Una volta integrata l’API, il gioco diventa compatibile con Game Dashboard.

Ma non è tutto. Infatti, secondo 9to5Google, anche i giochi compatibili con Game Dashboard sono elencati come ottimizzati per Pixel 6 sul Google Play Store.

Al momento, non è noto quando questa funzionalità arriverà su altri dispositivi. Ma vale la pena notare che una funzionalità simile è già presente in alcuni modelli di smartphone. Ad esempio, se stai utilizzando uno smartphone Xiaomi, puoi accedere a uno strumento chiamato Game Turbo che include metriche come FPS, utilizzo della CPU e della GPU, oltre a utili scorciatoie per i giocatori.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *