Tecnica. Le carenze di PS5 e Xbox Series X potrebbero durare mesi

Après des mois d’attentes, Sony e Microsoft ont présenté successive leurs nouvelles console en novembre 2020. come altri.

Dopo una lunga e auspicabile attesa, queste unità hanno beneficiato del crescente entusiasmo per i videogiochi. Hanno anche dovuto affrontare la crisi sanitaria e si sono ritrovati indisponibili una volta lanciato. Questa situazione deve continuare ancora per qualche mese, se vogliamo credere agli ultimi dati di AMD e Microsoft.

PlayStation 5 e Xbox Series X / S si trovano entrambe nella stessa posizione oggi e soffrono della mancanza di anticipazione dei produttori. Con la crisi sanitaria, le linee di assemblaggio non funzionavano a pieno ritmo, il che spiega le difficoltà per ottenere la console a fine anno.

A questo si aggiunge un problema con la produzione, non la distribuzione, di una mancanza di componenti che ha bloccato i piani di AMD per mesi. Di nuovo in gioco, il produttore di semiconduttori è la chiave in quanto fornisce diversi componenti sia per Sony che per Microsoft.

Le console di nuova generazione utilizzano la stessa architettura CPU (Zen 2) e GPU (RDNA 2) e AMD sta affrontando una carenza di chip. L’azienda sta lottando per soddisfare le richieste comuni di Microsoft e Sony, nonché dei produttori di computer (per processori Ryzen) e schede grafiche (Radeon RX 6000).

La domanda è maggiore dell’offerta e dell’effetto domino

Ciò è ulteriormente complicato dalle tensioni tra Stati Uniti e Cina. Quest’ultimo ha sconvolto questo fragile equilibrio, sullo sfondo delle sanzioni imposte a società cinesi come Huawei. Di fronte alla situazione, il gigante cinese ha ordinato con urgenza milioni di componenti e monopolizzato le linee di produzione TSMC.

Tuttavia, il produttore di chip taiwanese non è altro che un fornitore di AMD e di molti altri clienti. Per ottenere un ciclo completo, la stessa TSMC deve fare i conti con l’assenza del substrato ABF, essenziale per la sua attività. Le difficoltà sono reali, ha spiegato il CEO di AMD Lisa Su in un’intervista a Hardware TOMS. Si prevede che la carenza di console di gioco, processori e schede grafiche continuerà fino alla seconda metà del 2021.

READ  Se l'iPhone 13 ha davvero questo aspetto, la scatola è bloccata

“Stiamo spedendo molte parti. I volumi continuano ad aumentare e questo influisce sulle schede grafiche e sui processori. Prevediamo che continuerà nel 2021. Penso che ci saranno delle tensioni, di sicuro durante la prima metà dell’anno, ma continuiamo a spedire di più ai nostri partner “.Lisa Sue spiega.

Conferma anche la carenza del substrato di ABF, ma è contento del lancio delle nuove console. “Siamo davvero entusiasti di come sono andati i lanci della console. Ho sentito da Sony e Microsoft l’entità del lancio e dell’accoglienza dei prodotti. Dal nostro punto di vista, se ci pensi, solo la quantità di nuovo hardware necessario, il milioni e milioni di unità da entrambi i dispositivi, o tutti. I tre controller, che potrebbero essere stati spediti. Penso che sia andato tutto bene. “.

Microsoft prevede carenze fino a giugno

Il presidente di AMD riconosce che la richiesta è stata “Più forte di noi [AMD] Pensioni Insiste nel voler aumentare la sua capacità di rispondere a lei. Tuttavia, questo dovrebbe richiedere del tempo e Microsoft afferma che sarà necessario attendere fino a giugno per trovare più facilmente Xbox Series X / S.

Mentre la divisione videogiochi di Microsoft ha battuto i record nell’ultimo trimestre, ha detto il responsabile delle relazioni con gli investitori di Microsoft, Mike Spencer Il New York Times L’azienda ha venduto tutte le sue console nell’ultimo trimestre.

Questa è una buona notizia per l’azienda, che dovrà comunque attendere ancora qualche mese per soddisfare la richiesta. Con ogni probabilità, anche PlayStation 5 dovrà sopportare pazientemente i suoi problemi prima di trovare la strada per i rivenditori.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *