Sradica e spostati sullo schermo

Sradica e spostati sullo schermo

Martedì scorso, nel cinema del Palais Etoile, si è svolta una serata “evento”, organizzata dalla Fondation Saint-Joseph de Cossier.

Questa serata faceva parte del progetto Erasmus Plus, sostenuto dalla Educational Foundation con Zebra Process. Alla proiezione del film hanno potuto assistere circa 150 persone No cani e italiani (2022).

Il film è stato presentato da Alexandre Curnot, produttore

Questo film, realizzato in stop motion da Alain Ughetto, remporté del premio nombreux dont il premio della giuria e il premio della Fondation GAN 2022 al festival del film d’animazione di Annecy che è l’equivalente del Festival di Cannes, per questo tipo.

Il film è stato presentato da Alexandre Cournot, il produttore del film, che dopo la proiezione ha risposto alle domande del pubblico presentando i veri personaggi del film, a grandezza naturale, 23 cm!

La storia ripercorre attraverso diverse generazioni la storia personale e intima del regista Allan Augetto, pronipote di immigrati italiani. Ma in realtà è la storia delle centinaia di migliaia di persone che, spinte dalla miseria o dal fascismo, fuggirono dalla nativa Italia, cercando rifugio al di là delle Alpi.

I temi del film, lo sradicamento e la trasmissione, ne fanno uno strumento pedagogico molto in linea con il lavoro che Method Zubair ha svolto per anni con gli studenti del St. Joseph’s. Gli eventi seri, persino drammatici, vengono trasmessi lì con umorismo e poesia che danno loro il loro pieno significato.

READ  Italia: Rotore da fiera riempito di sassi per bambini nell'aria (video)

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *