Santolo Sirekum contro Gabon: le email sono un disastro! | Gabonreview.com

Santolo Sirekum contro Gabon: le email sono un disastro!  |  Gabonreview.com

L’inchiesta dal 2018 sul caso tra lo Stato del Gabon e il Sericom BTP Svizzera di Guido Santolo ha spinto la Francia a interrogare diversi ex soci del defunto imprenditore italiano. Le persone coinvolte nell’interrogatorio hanno inviato alla magistratura francese un certo numero di documenti che danneggerebbero il Gabon.

Le mail vagliate dalla posizione finanziaria del Tribunale di Parigi mettono il Gabon in una posizione delicata. © Gabonreview (a cura di)

Il caso Santullo continua a fare scalpore perché, dal 2018, la Svizzera non ha smesso di indagare sulle pratiche dell’impresa di costruzioni Sericom di Guido Santullo. Su richiesta del pubblico ministero svizzero di Losanna, la Francia ha interrogato diversi ex assistenti dell’imprenditore italiano, morto nel 2018. Ha interrogato i soci, tra cui il francese Jean-Pierre Louvet (ex direttore amministrativo e finanziario di Siricum) e una certa persona Pierre-Alain Loizeau, che ha trasferito alcuni documenti ai tribunali francesi, in particolare la corrispondenza (Africa Parla di e-mail) di funzionari gabonesi che chiedono mance a Siricum.

tangenti

Nel caso che, da diversi anni, è contestato dal Gruppo Santolo, per lo Stato del Gabon, gli audit hanno già rivelato che tutti i contratti, del valore di 400 miliardi di franchi CFA, sono stati conclusi senza gare d’appalto. , che ha portato a sospetti di pagamenti in eccesso e tangenti.

IL “ManceQuesta dichiarazione ricorda una dichiarazione dell’uomo d’affari franco-italiano morto nell’agosto 2018. Egli affermava specificamente di aver donato 50 milioni di franchi CFA e una grande quantità di marmo all’ex ministro della Salute, Léon Nzuba. “Gli ho dato 50 milioni di franchi e una biglia. Non è più Ministro dei Lavori Pubblici ma Ministro della SaluteHa rivelato al giornale Echi del Nord.

Resta che Leon Nezuba è solo un esempio tra molti altri. Inoltre, la corrispondenza esaminata dagli inquirenti francesi alla presenza del pubblico ministero svizzero Graziella de Falco Haldemann, responsabile del dossier Losanna, è rilasciata da “Una grande squadra di funzionari gabonesi“.

READ  Hong Kong - Elezioni del Consiglio legislativo - Dichiarazione dei ministri degli Esteri del G7 (20.12.21)

secondo Africa Dopo questo caso e la rivelazione di questo contraccolpo nelle e-mail, i documenti esaminati dal polo finanziario della Corte giudiziaria di Parigi mettono il Gabon in una posizione delicata. Il Paese rischia di vedere alcuni suoi funzionari travolti dalle famose mail inviate alla giustizia francese.

Da parte loro, i benefattori di Guido Santullo stanno facendo del loro meglio. Quasi 65 milioni di franchi svizzeri (più di 66 milioni di euro) di beni familiari in cinque banche svizzere sono stati congelati su richiesta della giustizia federale.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *