Questo bruco colorato può prevedere la durezza dell’inverno

Questo bruco colorato può prevedere la durezza dell’inverno

Quando le stagioni cambiano e le temperature scendono, la maggior parte delle larve negli Stati Uniti e in Canada hanno già completato la transizione verso la forma adulta… ma non Facile Isabel. Questa magnifica creatura è una delle rare specie di insetti che affronta l’inverno mentre è ancora allo stadio larvale.

Anche se molte persone potrebbero non essere in grado di identificare i bruchi di molte altre specie di farfalle, le farfalle Isabella sono molto presenti durante l’autunno in Nord America e sono note per avanzare a una velocità sorprendente durante tutto l’anno. Marciapiedi e strade Il continente è relativamente riconoscibile.

Sin dal periodo coloniale americano, la cultura popolare vuole che Isabella Canes possa prevedere le condizioni meteorologiche, con segni sui loro corpi che si ritiene indichino se le temperature del prossimo inverno saranno miti o rigide.

Tuttavia questo mito, che ha molte varianti, è completamente falso.

“Odio rovinare la festa, ma nessun dato ha dimostrato chiaramente che sia effettivamente così”, rivela. Katie Marshallfisiologo comparativo dell’Università della British Columbia, che studia l’adattamento al freddo di diversi animali.

Tuttavia, i bruchi di Isabella hanno un vero superpotere per resistere all’inverno: il gelo.

Anche se nella famiglia degli Erebidae esistono centinaia di specie simili, la più comune e conosciuta è il bruco della falena Isabella. Perharactia isabella“Marshall spiega.

Secondo la leggenda, quanto più lunghe sono le strisce di peli neri e appuntiti sul corpo del bruco, tanto più rigido sarà il prossimo inverno e, al contrario, nella parte centrale del corpo compaiono strisce rosse o marroni più larghe. Annuncierà un inverno più caldo e mite.

READ  LG potrebbe rivoluzionare l'audio per auto con questo altoparlante sottile e vibrante

Alcuni scienziati hanno esaminato questa ipotesi per cercare di confermarne la validità e non sono mai riusciti a dimostrare un legame tra le motivazioni del bruco Isabella e la gravità delle condizioni meteorologiche imminenti, anche se la maggior parte di questo lavoro, secondo Marshall, è stata fatta più cinicamente che seriamente.

I colori di Isie Isabelle possono però dare altre indicazioni. Ad esempio, questi bruchi in genere perdono il loro esoscheletro sei volte prima di trasformarsi nella loro forma finale di falena, un processo noto come “muta”, e ogni volta diventano sempre più marroni e gradualmente meno neri. Pertanto i bruchi più giovani sono generalmente neri, mentre i bruchi più colorati tendono ad essere i più vecchi dei loro gruppi.

Sono stati identificati anche collegamenti tra l’aspetto di Isabel Ezia e il clima. Secondo Marshall, i modelli di colore possono effettivamente indicare quando si verificherà l’ultima precipitazione dell’anno, che potrebbe quindi riflettere l’andamento del tempo e della temperatura. Inoltre, in teoria, i bruchi di colore nero assorbono più luce solare.

“Quindi, ci sono tutti i tipi di meccanismi semi-plausibili che potrebbero dimostrare che c’è del vero in questa storia”, dice con rabbia.

Anche se le capacità di previsione meteorologica del bruco Isabella sembrano esagerate, gli hanno permesso di acquisire una discreta reputazione tra le popolazioni umane dei suoi areali. In alcune aree, Festival È persino organizzato in suo onore.

La maggior parte degli insetti non è più attiva dopo l’inizio dell’inverno. Pertanto alcuni di loro, come la farfalla monarca, iniziano a migrare, mentre altri scavano buche nel terreno o negli alberi per proteggersi dal freddo.

“Poche specie sono in grado di farlo”, spiega lo specialista. “Tutti i fluidi nei loro corpi si trasformano in cubetti di ghiaccio.”

READ  Samsung lancia un frigorifero basato sull'intelligenza artificiale per aiutarti a cucinare

D’altro canto, è interessante notare che le larve non si congelano al punto da diventare solide, cosa che potrebbe risultare loro fatale. Al contrario, il loro organismo favorisce la formazione di cristalli di ghiaccio tra le cellule e una sostanza simile all’antigelo, la glicerina, aiuta a proteggere il contenuto di queste ultime.

Quando le temperature aumentano, i bruchi si chiudono in un bozzolo e assumono la forma adulta: le farfalle Issia Isabelle, che appaiono di un colore arancione brillante con macchie nere sulla parte superiore dell’addome. Una volta uscita dal bozzolo, la farfalla Perharactia isabella Saranno attivi di notte per tutta l’estate.

Questa specie è considerata comune e non è a rischio di estinzione.

Tuttavia, poiché le tarme sono generalmente attratte dalla luce, puoi aiutarle riducendo l’inquinamento luminoso della tua casa o del tuo vicinato. Infatti il ​​ciclo del giorno e della notte è un elemento fondamentale della natura. Dice agli animali quando dovrebbero uscire per cacciare, nutrirsi, migrare e accoppiarsi. Quando la luce artificiale interrompe questi segnali luminosi naturali, anche gli animali e le piante ne subiscono le conseguenze.

“Pensiamo che siano solo piccoli insetti, quindi non possono essere molto complicati”, dice Marshall. “In effetti, al contrario, possono essere molto complessi. Hanno molto da fare nella loro vita e sono capaci di compiere azioni che noi esseri umani non possiamo fare con il nostro corpo.”

“Ecco perché lo trovo sempre assolutamente affascinante”, conclude.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *