Paola Igono, il caso che sta scuotendo lo sport italiano

È una delle migliori giocatrici di pallavolo al mondo. E la migliore scelta italiana senza dubbio. Ancora una volta l’Impero agli ultimi mondiali, Paula Egono ha anche permesso alla sua squadra di vincere una medaglia di bronzo contro gli Stati Uniti (25-20; 25-15; 27-25) mettendo a segno 25 punti, e vincendo contemporaneamente la classifica dei capocannonieri nella competizione con 275 punti (244 attacchi, 23 muri e 8 ace) per la seconda volta consecutiva. Il capo è lei. Ma a soli 23 anni non vuole più vestire la maglia azzurra che ha scelto. Almeno così ha confidato, in lacrime, al suo agente Marco Ragozoni dopo la vittoria sugli Stati Uniti. Cattura il video della scena.

Non puoi capire, sta diventando stancante. Mi hanno chiesto se ero italiano. Questa è la mia ultima partita (in nazionale, ndr). Sono stanco“, se ne andò. Di fronte a questo vigile, Raguzoni decise di prenderla velocemente tra le braccia per consolarla. Poi venne il momento della consegna delle medaglie e la corsia nella zona mista, dove Egonu, i cui genitori avevano trascorso buona parte della loro vita in Nigeria, hanno accettato di fermarsi davanti ai giornalisti per spiegarsi bene. Più chiaro: “Sono così stanco che posso prendermi una pausa per scegliere (…) Vedremo la prossima estate“Ma cosa è successo? Di cosa parlava la miglior pallavolista italiana quando è scoppiata a piangere?

Campionato Mondiale

I giovani italiani sono in cima al mondo

09/11/2022 ore 21:55

Partecipare ai social network?

Per illustrare una questione che presto assumerà dimensioni politiche, Giuseppe Manfredi, presidente della Federazione Italiana Pallavolo, ha prontamente dato la sua versione. “E dopo la partita contro il Brasile, il giocatore è stato aggredito da alcuni idioti sui social network, sullo sfondo di espressioni razzisteSpiegato domenica. Non ha detto niente, altrimenti avremmo fatto qualcosa per interferire (…) La porta sarà sempre aperta per lei, e la nostra maglietta è tatuata sulla sua pelle. Dopo una competizione così lunga e settimane di rally, possiamo ancora dire cose interessanti. Ora dobbiamo tutti calmarci e pensare a cosa c’è dopo, perché i prossimi inviti sono nel 2023. Non c’è motivo per cui lei non possa essere qui. Il volley è per una perfetta integrazione, e non certo razzista. “

Secondo il leader transalpino, Paola Egonu potrebbe essere stata presa di mira da alcuni privati ​​sui social dopo la sconfitta contro il Brasile. Una copia confermata dall’interessato. “Alcuni dicono che non merito di essere scelto, me ne sono pentito. Ma il mio sogno è indossare questa maglia e finire su questo podio. Quello che sento in questo momento è che faccio un passo indietro prima di ripensarci tra tanti mesi, perché c’è ancora tanto da fare con il Nacional.Presto il mondo dello sport italiano ha reagito sostenendo pubblicamente una delle sue stelle, con lettere del Milan, ad esempio, all’attaccante del calcio femminile Valeria Giacenti.

READ  All'orizzonte pesanti lavori di riqualificazione per il Traforo del Monte Bianco

Draghi è coinvolto

Di fronte allo sbando del pallavolista, Mario Draghi, l’attuale presidente del Consiglio italiano, ha deciso di impegnarsi nella causa. “Lei è l’orgoglio dello sport italiano e avrà sempre occasioni per vincere altri titoli indossando la nostra magliaha scritto su Twitter domenica. L’ex capo della Banca centrale europea ha persino alzato il telefono per contattare la connazionale del Cittadella, che ha giocato a pallavolo gran parte della sua vita da quando aveva 12 anni. Figlia di un padre camionista a Lagos e di una madre infermiera a Benin City, ha ottenuto rapidamente una serie di successi, dal Centro di Formazione Federale del Club Italia all’arrivo al Nacionale. Oggi, però, vorrebbe fare un passo indietro.

Te lo dirò il prossimo gennaio. Non ho ancora parlato con la federazione di questa decisioneHa detto del suo ritiro. Dietro le quinte, le discussioni si sono moltiplicate nelle ultime ore, secondo la stampa italiana. Con l’obiettivo di capire concretamente cosa è successo e trasmettere a Igono tutto ciò che riguarda il sostegno alla sua federazione, oltre che a sostenere un’intera federazione. nazione.

Campionato Mondiale

“Lei fa male”: i francesi caricano il colpo

07/09/2022 alle 19:56

Campionato Mondiale

Terribile delusione: gli azzurri falliscono alle porte delle semifinali

07/09/2022 alle 17:53

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.