Nuova speranza nella lotta contro l’eczema

Nuova speranza nella lotta contro l’eczema

34%. Questa è la percentuale di francesi che hanno effettivamente sviluppato eczema nel corso della loro vita, secondo un sondaggio Sanofi pubblicato nel 2020. Ciò la renderebbe la terza malattia cronica della pelle più comune in Francia (dopo acne e funghi). Ma la scoperta di nuovi batteri responsabili di queste irritazioni potrebbe aiutare i ricercatori a progettare nuovi trattamenti.

S. Aureus, il terribile funzionario

Le cellule immunitarie e le molecole infiammatorie sono state finora considerate l’unica causa del prurito che si manifesta con l’eczema e porta a danni alla pelle, che spesso viene graffiata. Recentemente è stato scoperto un nuovo meccanismo alla base del prurito: i batteri S. Aureus si accumulano infatti vicino alle terminazioni nervose sensoriali della pelle infiammata.

Leggi anche >> Ora sappiamo cosa causa la nausea durante la gravidanza

Per supportare questa ipotesi, i ricercatori hanno condotto esperimenti su topi avvolti in garze cariche di batteri Staphylococcus aureus. Quelli esposti ai batteri si grattarono le ferite. Successivamente, gli scienziati hanno scoperto che un enzima rilasciato dai batteri S. Aureus, la proteasi V8, innescava comportamenti di prurito nei topi attivando un’altra proteina, PAR1, che stimola i neuroni sensoriali.

Alla luce del trattamento rivoluzionario?

I topi si grattavano meno quando gli scienziati bloccavano V8 e PAR1. Questo è un risultato che ha confermato le loro aspettative e il loro ruolo nel prurito. ” Non è necessario avere un’infezione perché un microbo causi prurito, ma il prurito aggrava l’infiammazione della pelle. “Liuwen Ding ricorda, Autore principale dello studio e un microbiologo alla Harvard Medical School.

Leggi anche >> Gli ultrasuoni consentono la somministrazione dei vaccini attraverso la pelle senza l’uso di un ago

In futuro, se i prossimi test saranno conclusivi per gli esseri umani, questa scoperta potrebbe portare ad un campo più ampio di possibilità per trovare nuovi trattamenti per i pazienti affetti da eczema e alleviare il prurito senza fine. La maggior parte dei trattamenti attuali per l’eczema tentano di lenire la pelle, calmare il sistema immunitario e ripristinare la barriera cutanea senza cercare di eliminare la malattia.

READ  Certificato di vaccinazione: polemiche per i prossimi mesi | Scienza | Notizie | il Sole

In futuro, gli scienziati intendono esplorare l’impatto di questi batteri per determinare se questi agenti patogeni potrebbero essere responsabili della diffusione dell’infiammazione in aree non infette.

fonti: Avviso scientifico , Eurekalert

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *