Montagne cinque volte più alte dell’Everest sono state scoperte al centro della Terra

Montagne cinque volte più alte dell’Everest sono state scoperte al centro della Terra

I risultati, pubblicati su Science il 5 aprile, ci dicono di più sulle “strutture” montuose tra il nucleo terrestre e il mantello. (Credit: Edward Garnero e Mingming Lee, Arizona State University).

Scienza – Ti sei mai chiesto quali paesaggi si nascondono sotto i tuoi piedi? Se gli scienziati sapessero che sottoterra esistono strati dall’aspetto montuoso, un nuovo studio è stato pubblicato mercoledì 5 aprile sulla rivista Nature scienza Rivela dettagli sorprendenti sulla regione tra il mantello e il nucleo Terra. Grazie alle immagini sismiche su larga scala, i ricercatori sono stati straordinariamente in grado di scoprirlo “strutture” Può raggiungere cinque volte l’altezza dell’Everest, secondo i rapporti Coreano.

Il team di ricercatori ha studiato una delle parti più strane della Terra, che si trova a più di 2.900 chilometri sotto i nostri piedi, e si chiama “confine del mantello primario”. Rappresenta la transizione tra lo strato sotto la sottile crosta planetaria su cui viviamo e il nucleo, la parte più interna del nostro universo, che definisce i media Geometria interessante.

antichi fondali marini

Sebbene il nucleo terrestre sia troppo profondo per essere esplorato direttamente, gli scienziati possono penetrarlo attraverso le onde sismiche generate dai terremoti. Queste onde rallentano e accelerano mentre attraversano diversi strati del nostro pianeta con caratteristiche diverse e sottili Vice. Questo meccanismo permette in particolare di rilevare i famosi “strutture” nascosto nelle profondità, chiamato anche ULVZ (Zone a velocità molto bassa A “Zone a bassissima velocità”), Perché le onde apparentemente rallentano mentre le attraversano.

Grazie in particolare ai dati sismici raccolti in Antartide, gli scienziati guidati da Samantha Hansen, geofisica dell’Università dell’Alabama, hanno scoperto, “ULVZ estesa e variabile lungo il confine nucleo-mantello”.

Per i ricercatori, questo rivela diversi segreti su questo strato profondo della Terra: gli ULZV potrebbero essere stati sul fondo dell’oceano al tempo dei dinosauri. Quindi sarebbero affondati in profondità nella terra per subduzione (Procedura di pagamento a placca tettonica sotto un’altra lastra di minore densità (ndr).

READ  Gail ha scritto un libro sull'autista che l'ha resa "PRM" 10 anni fa

ruolo nell’evoluzione del campo magnetico

“La presenza di ULVZ lungo questi confini centrali della Terra è stata riconosciuta in diversi studi precedenti, e quindi sapevamo che tali strutture erano presenti nel mantello inferiore”.Samantha Hansen ha detto in una e-mail ai media Scheda madre. “Tuttavia, credo che ciò che mi ha colpito di più sia stata l’abbondanza di queste strutture (…)”, Ho continuato.

Ma queste scoperte non sono solo importanti per comprendere la struttura stratigrafica della Terra, ma ci permettono anche di comprendere meglio l’attività geofisica del nucleo terrestre. Questo nucleo è vitale per noi perché alimenta il campo magnetico del nostro pianeta, bloccando così la radiazione solare dannosa e stabilizzando l’atmosfera. I media aggiungono che queste strutture sotterranee potrebbero anche svolgere un ruolo nelle attività geologiche e vulcaniche in superficie. Coreano.

Per Samantha Hansen, queste regioni nascoste nelle profondità della Terra influenzano le nostre vite in superficie in innumerevoli modi. Ecco perché prevede di esaminare l’ULVZ, grazie a nuovi sensori e modelli geofisici più complessi.

Vedi anche su HuffPost:

Questo “massiccio” buco nero scoperto dalla NASA fa la distanza tra la Terra e la Luna in 14 minuti

Questa nuova immagine di James Webb verrà utilizzata per l’autopsia di una stella

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *