Ministro degli Esteri del Kazakistan: Vogliamo sviluppare la cooperazione con l’Italia

Ministro degli Esteri del Kazakistan: Vogliamo sviluppare la cooperazione con l’Italia

I Paesi dell’Asia centrale hanno un desiderio “inequivocabile” di sviluppare una cooperazione “efficace e reciprocamente vantaggiosa” con l’Italia e di cooperare nell’affrontare “sfide comuni”. Lo ha affermato il ministro degli Affari esteri del Kazakistan. Murad NortluLo ha affermato nel suo intervento alla Terza Conferenza Italia-Asia Centrale, organizzata ieri dalla Farnesina. Questo evento è stato rilanciato dopo tre anni di pausa, durante i quali i due partiti hanno discusso le questioni più importanti che sono in cima all’agenda regionale, vale a dire la lotta al terrorismo e al traffico di droga, i trasporti e la logistica, nonché “l’energia verde”. In una dichiarazione rilasciata oggi dal Ministero degli Affari Esteri kazako, Nortelyo ha affermato che l’Asia centrale è oggi diventata una regione in rapido sviluppo e ha una propria visione della realtà geopolitica e delle opportunità economiche e commerciali. Secondo il capo della diplomazia di Astana, l’incontro di Roma è arrivato “in un momento molto opportuno” e ha offerto “l’opportunità di discutere misure pratiche e individuare nuovi ambiti di cooperazione tra l’Italia e i Paesi dell’Asia centrale”.

In serata è intervenuto il Vice Presidente del Consiglio, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Antonio TajaniHa aperto il vertice finale a Villa Madama con i suoi omologhi del Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan. “L’Italia guarda con grande interesse alla cooperazione politica e alle opportunità che si presentano per il nostro business in Asia Centrale. Per noi è importante stabilire un partenariato strategico con questi Paesi e rafforzare la cooperazione economica e industriale nei settori dell’acqua, delle risorse ambientali e dell’istruzione superiore; Per questo abbiamo coinvolto all’incontro di oggi più di 30 tra le più importanti aziende e associazioni di categoria italiane”.

READ  Creazione di 70.000 opportunità di lavoro all'orizzonte in Tunisia

governo italianoVarnesina ha dichiarato che ciò ha dato un forte impulso all’intensificazione delle relazioni con i paesi della regione, come dimostrano i forum economici organizzati con l’Uzbekistan. (giugno 2023)Con il Kazakistan nel gennaio di quest’anno e con il Tagikistan lo scorso aprile. Iniziative coerenti con il percorso di crescita del lavoro diplomatico intrapreso dalla Farnesina e dalla Rete Diplomatica guidata dal Ministro Tajani. Sono in preparazione eventi economici con altri paesi della regione. In tutti i paesi dell’Asia centrale viene prestata particolare attenzione ai progetti nei settori delle infrastrutture, dell’agricoltura, dei macchinari e dell’energia con una dimensione regionale. Ieri mattina si sono svolti incontri tematici di approfondimento dedicati alla transizione energetica, alle sfide globali e alla connettività, nonché all’istruzione superiore e alle reti della conoscenza. Oltre ai dipartimenti competenti dell’Italia e dell’Asia Centrale, hanno partecipato accademici e rappresentanti della Commissione Europea e delle associazioni professionali.

Leggi anche altre notizie su Novità Nova

Clicca qui e ricevi aggiornamenti su WhatsApp

Seguici sui social media su Nova News Twitter, LinkedIn, Instagram, cavo

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *