L’importante dialogo tra scienza e diplomazia

L’importante dialogo tra scienza e diplomazia

Dal 10 al 14 giugno si svolgerà a Ginevra la Settimana della Diplomazia Scientifica. Quattro giorni di incontri, dibattiti e giochi di ruolo per comprendere le problematiche del mondo di oggi. Il tutto con un occhio al futuro e alla tecnologia.

Scienza per la diplomazia, diplomazia per la scienza, diplomazia per la scienza Sono molti i modi per affrontare e definire il rapporto esistente tra i due mondi, come dichiara subito Daria Robinson, direttrice dello sviluppo soluzioni del quotidiano ginevrino l’Anticipateur on Science Diplomacy (GESDA) ).

La Settimana della Diplomazia Scientifica di Ginevra vuole essere un’introduzione a un approccio attualmente insolito. “Guardiamo alle tecnologie emergenti, a lungo termine, e questo cambia completamente il modo in cui la scienza funziona in relazione alla diplomazia”, ​​spiega Daria Robinson.

Con un target in equilibrio tra più comunità (settore scientifico, accademico, diplomatico, privato e filantropico) e con “anticipazione” come parola chiave, il dialogo non si fermerà a cercare di capire cos’è l’altro, ma piuttosto a sperimentarlo. Attraverso situazioni artificiali. “Diamo loro l’opportunità di capire come pensano gli altri”, riassume Daria Robinson prima di riassumere: “La nostra specialità è l’anticipazione: comprendere l’importanza delle tecnologie emergenti nella nostra vita quotidiana e aiutare i leader di domani ad essere meglio attrezzati”.

READ  Tre studenti dell'Università di Montreal sono i vincitori del concorso "Chapeau, les Filles!".

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *