Le forze ucraine resistono agli “attacchi violenti” nell’Ucraina orientale

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto lunedì che le sue forze stanno resistendo a “nuovi attacchi più violenti” a Soledar, vicino a Bakhmut, una città dell’Ucraina orientale che Mosca sta cercando di catturare da mesi.

• Leggi anche: Ucraina: separatisti filo-russi rivendicano il controllo di un villaggio vicino a Bakhmut

• Leggi anche: Il Cremlino afferma che la consegna dei carri armati non farà che “prolungare le sofferenze” degli ucraini

Il presidente Zelensky ha detto nel suo messaggio quotidiano: “Ringrazio tutti i nostri soldati che stanno proteggendo con ferocia (…) e i combattenti di Solidar che stanno resistendo ai nuovi e più violenti attacchi degli invasori”.

Solidar si trova nella regione di Donetsk a circa 15 chilometri da Bakhmut, una cittadina che contava circa 70.000 abitanti prima dell’inizio dell’offensiva russa lo scorso febbraio, e che ora è diventata l’epicentro dei combattimenti.

“Grazie alla resistenza dei nostri soldati lì, a Solidar, abbiamo guadagnato tempo extra e (preservato) forze per l’Ucraina”, ha detto Zelensky.

“Tutto è stato completamente distrutto (…) l’intero territorio di Solidar è ricoperto dai corpi degli invasori e porta le cicatrici delle esplosioni. Ecco com’è la follia”, ha aggiunto il presidente ucraino.

All’inizio della giornata, le forze armate ucraine hanno affermato di aver respinto un tentativo di catturare Solidar, e quindi i combattimenti sono ripresi.

“Dopo un tentativo fallito da parte del nemico di catturare Solidar (…i russi) si sono raggruppati, ripristinato la forza lavoro, spostato unità d’assalto aggiuntive, cambiato tattica e lanciato attacchi”, ha detto il deputato. Il ministro della Difesa Jana Maliar tramite Corrispondenza Telegram.

Al momento, il nemico ha schierato un gran numero di unità offensive costituite dalle migliori riserve del Gruppo Wagner. “Stanno letteralmente calpestando i corpi dei loro soldati”, ha aggiunto.

READ  L'ergastolo per gli assassini di Ahmet Arbery

In un comunicato stampa, il capo del gruppo Wagner, Evgeny Prigozhin, ha confermato, da parte sua, che l’assalto a Solidar è stato effettuato “esclusivamente” da membri della sua organizzazione.

In precedenza, separatisti filo-russi nella regione di Donetsk avevano affermato di aver preso il controllo del villaggio di Pakhmutsky, a pochi chilometri da Solidar.

A settembre, Mosca ha annunciato di aver annesso quattro regioni ucraine nell’est, inclusa la regione di Donetsk, dopo referendum non riconosciuti da Kiev e dai paesi occidentali.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.