La migliore serie sulla mafia dai tempi di Gomorra.

Dovremo abituarci al fatto che, in un mondo serializzato in completo fermento, i rari standard ottenuti negli ultimi anni stanno scivolando uno dopo l’altro. E così l’Italia, un tempo patria del cinema illustre, era il nesso debole del mondo delle soap opera contro le potenze inglesi, francesi e scandinave e ora, una dopo l’altra, due produzioni transalpine stanno dando una lezione al resto del mondo. Dopo “Esterno Notte”, il geniale tribunale del regista Marco Bellocchio che trasforma il caso Aldo Moro in una marcia funebre per un intero Paese, è il turno della mafia, altra ombra che da decenni divora la penisola, a diventare la soggetto della fantastica serie “Good Mothers”.

La famiglia viene tradita o distrutta

Nuova sorpresa, questa coproduzione italiana e inglese va in onda sulla piattaforma Disney+, meglio conosciuta per il suo vastissimo catalogo Marvel, Star Wars e Pixar che riunisce tanti totem della cultura pop mondiale. Soprattutto, se la mafia è così spesso oggetto di una serie, si pensi alle tavole di legge incise da “I Soprano”. al suo cugino settentrionale il “Lilyhammer”; Alle cinque stagioni di “Gomorra” ovviamente; A “Subura”, che gli somiglia senza mai raggiungerne l’intensità, oa “Romanzo Criminale”, che racconta la conquista di Roma da parte di una banda di teppisti, nessuna storia sull’Idra ha raggiunto questo livello di onestà e specificità.

Per leggere il restante 80%,
Approfitta dell’offerta a 1 euro per il primo mese senza impegno.

READ  Cassia Smotnyak, protagonista del cinema italo-polacco

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *