“La Chimera”, Orfeo nella Toscana etrusca

“La Chimera”, Orfeo nella Toscana etrusca

Tra le tante registe emerse negli anni 2000, l’italo-tedesca Alice Rohrwacher è tra le più innovative. Il Festival di Cannes non ha torto, poiché ospita sempre le anteprime dei suoi film. Questo è già il suo quarto lungometraggio Corpo celeste (2011), meraviglie (2014) e Felice come Lazzaro (2018), emergono ancora una volta prove di ispirazione altamente personale. Basandosi su un’estetica neorealistica e sul tema del saccheggio archeologico, il regista aggiunge un tocco di surrealismo, rendendo… Chimera Una storia particolarmente confusa. Tuttavia, come nei suoi film precedenti, c’è un fascino che supera la fondamentale durezza dell’argomento.

Leggere: Alice Rohrwacher in Visions du Réel: Fare la verità facendo la menzogna

Sei interessato a questo articolo?

Non perdere nessuno dei nostri contenuti pubblicati quotidianamente: iscriviti ora per accedere a tutti i nostri articoli, podcast e analisi

Fino al 25 dicembre approfitta del 30% di sconto su tutti i nostri abbonamenti

Controlla le offerte

Buoni motivi per abbonarsi a Le Temps:

  • Consulta tutti i contenuti illimitati sul sito web e sulle applicazioni mobili

  • È possibile accedere alla copia cartacea con quella digitale entro le ore 7.00.

  • Approfitta dei privilegi esclusivi riservati agli abbonati

  • Accedi agli archivi

READ  Scoperta della tomba di Dracula in Italia?

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *