“La Chimera” di Alice Rohrwacher: un film di fantasmi focoso ed esilarante

“La Chimera” di Alice Rohrwacher: un film di fantasmi focoso ed esilarante

In “La Chimera”, selezionato per competere al Festival di Cannes, la regista italiana scava nel passato etrusco del suo paese, con tombaroli che riportano indietro fantasmi di molto tempo fa…

Dopo Corpo Celeste, Paese delle Meraviglie E Felice come Lazzaro, La regista italiana Alice Rohrwacher è tornata a Cannes lo scorso maggio per la prima volta in concorso con questo film d’avventura pieno di pirati e tombaroli, in uno stile più vicino a Raoul Ruiz che a Raoul Walsh o Jacques Tourneur.

un lavoro Chimera Gli eventi del film si svolgono in Italia negli anni ’80, e il suo eroe è il bel Arthur (come Rimbaud), un inglese perseguitato dalla morte della sua amante, e che possiede un incredibile talento magico: è in grado di individuare l’esistenza di cavità, e quindi di camere sepolcrali… e questo lo ha conquistato, nel suo paese situato… Sulla riva del Mar Tirreno, tanti amici sono tra quelli che Fellini chiamava “Vitaloni” (i pigri). I ladri di tombe sono nelle baie, vendendo i loro tesori a ricchi collezionisti, incluso il misterioso Spartaco, di cui non vediamo mai il volto.

Grande festa in paese

Siamo lieti di riscoprire il mondo di Alice Rohrwacher e il suo amore per alcuni eccentrici personaggi secondari (tra cui la sempre vivace Isabella Rossellini), evocati dai pesci e dai poeti di strada italiani. Le sembra che un film debba essere una festa di paese con fanfara di clown, personaggi in continuo movimento, amori temporanei, quelli lasciati dalla società, ed eventi minori che non servono al racconto, ma che costituiscono tutto il valore del suo racconto. film. Cinema comico abbondante e vivace.

READ  L'Italia respinge la richiesta del Museo tedesco di restituire la statua acquistata da Hitler

E poi c’è sempre in lei questo gusto per il passato molto lontano della sua terra, non quello dei latini, così trito e ritrito, ma degli Etruschi, i primi abitanti di una parte dell’Italia. Un popolo che oggi resta un po’ misterioso, perché i latini hanno fatto di tutto per farli dimenticare e screditarli, forse perché lì le donne avevano il potere…

Questi tesori pagani che deliziarono Pasolini, rinchiusi nelle loro tombe, vengono alla luce per le ragioni sbagliate (il denaro governa il nostro mondo), ma portano in superficie forze spirituali che pensavamo fossero morte e che erano solo dormienti. Ispirante, erudito, magico… Chimera È un film molto affascinante e bello, abitato da fantasmi eterni.

Chimera Scritto da Alice Rohrwacher, con Josh O’Connor, Carol Duarte, Isabella Rossellini (Italia, Svizzera, Sr., 2023, 2h10). Nelle sale dal 6 dicembre.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *