Insetticida accusato della morte delle api

Foto: Denise Balibus, Reuters

Due nuovi studi hanno collegato il collasso delle colonie di api alla presenza di una classe di insetticidi.

Matteo Perrault
Giornalismo




Due nuovi studi europei stanno consolidando le prove contro una classe di pesticidi sospettati di essere responsabili del collasso delle colonie di api per un decennio. Uno di questi studi ha mostrato chiaramente che il numero di regine è diminuito dell’85% negli alveari esposti al pesticida chiamato neonicotinoide.

“Siamo i primi a dimostrare che le colonie di api sono influenzate dai neonicotinoidi nell’ambiente naturale”, afferma l’autore principale di uno studio, Dave Goulson dell’Università di Stirling, nel Regno Unito. “Gli effetti sono molto ampi. Questo stabilisce una forte correlazione tra le morti anomale negli alveari e questo tipo di pesticida. Ma rimangono correlati, e ci sono anche altre cause, soprattutto malattie”. Entrambi gli studi sono stati pubblicati sulla rivista Scienza.

Diversi rapporti aneddotici menzionavano alveari distrutti da questo fenomeno. In Quebec, il tasso di mortalità invernale era del 50% nel 2003, da due a tre volte superiore al solito. Molti paesi europei hanno vietato i pesticidi neonicotinoidi, ma sono ancora colpiti dall’ondata di scomparsa delle api. Health Canada, che è responsabile per l’approvazione dei pesticidi, sta seguendo il file, ma non esegue una rivalutazione eccezionale dei neonicotinoidi.

Precedenti studi sono stati condotti in laboratorio e sono stati criticati dalla società tedesca Bayer, che produce semi ricoperti di neonicotinoidi.

Ma gli studi nell’ambiente naturale non sono privi di difetti: è difficile prendere in considerazione tutti i fattori di confusione, secondo Salah Zaghlami, agronomo della Federation of Cash Crop Producers in Quebec. “Non ho letto i due studi, ma ho familiarità con questo tipo di studio”, dice Al-Zoghalami. Puoi sempre trovare alcuni elementi contrastanti. “Non è stato dimostrato che il polline contenente neonicotinoidi uccida le api”.

READ  Verdure, pesce e olio d'oliva ... Come mangiare bene per proteggere il cuore

sospetto

Il responsabile del fascicolo presso il Dipartimento dell’Agricoltura del Quebec, il veterinario Claude Boucher, ritiene che lo studio sia importante, ma ancora non fornisce prove definitive del problema. “Ad esempio, si potrebbe pensare che la monocoltura possa essere un problema in sé e per sé”, afferma il dott. Boucher. Quando le api mangiano solo mais, mancano di alcuni aminoacidi. Inoltre, l’agricoltura e l’apicoltura devono coesistere “.

Madeleine ShaagnonÈ un biologo dell’UQAM che studia le api da 25 anni, il che è ancora più allarmante. “La cosa importante, con questi nuovi studi, è che stiamo dimostrando che anche le api native sono state colpite”, afferma la signora Gauthier. Forse questo incoraggerà il Ministero dell’Ambiente a prendersene cura “.

Jean-Pierre Chaplo, ex presidente del sindacato degli apicoltori a cui è stato riferito il dott. Boucher Giornalismo, Anche convinto che i neonicotinoidi siano alla radice del problema.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *