Il cielo cade sulla testa di Pierre-Luc Dubois

Il cielo cade sulla testa di Pierre-Luc Dubois

– Ahia…

Il cielo cade sulla testa di Pierre-Luc Dubois…

– Il Quebec è diventato il nemico numero uno nella sua provincia.

– Ovunque sulle linee aperte…

– Sia in inglese che in francese…

Dubois viene definito un ipocrita.

– Chi è il bugiardo…

– Da un uomo che ha usato i Montreal Canadiens per alzare la posta.

– Da un uomo che urina nelle orecchie dei montrealesi. (secondo Tony Marinaro)

– Pierre-Luc Dubois ha emozionato i tifosi del CH.

– Sapeva che avrebbe creato un’ondata di eccitazione.

– Ciò aumenterebbe i rischi.

– finché non firma la giacca sotto il caldo sole della California.

– Dubois nega di sfruttare il CH, i suoi dirigenti e soprattutto i suoi tifosi.

“Per me non c’è nessun mistero: i Los Angeles Kings sono la squadra in cui volevo veder prendere forma la mia carriera. So che i tifosi del Quebec volevano vedermi con la maglia canadese, ma comunque non ho ricevuto un’offerta da Montreal .”

“Durante tutto il processo, c’erano un paio di team con cui abbiamo parlato che erano interessati. Ho visto l’interesse per Los Angeles e il piano che avevano per me. E il team ha continuato a spingermi a farlo. Non c’è alcun dubbio nella mia mente che Los Angeles è dove volevo andare.

– COSÌ..

– Perché il tuo agente è andato a dire pubblicamente che vuoi giocare a Montreal?

-Dubois non ha mentito solo ai fan del CH.

– Li porta al lato negativo…

“Era una scelta che dovevo fare. Per me la scelta sono stati i Los Angeles Kings. Mi sentivo la giusta “misura”.

READ  Una grande folla ha partecipato al Festival del Ritorno a Scuola

Donc, je n’ai pas awareé ailleurs; c’était juste les Kings! Il migliore.”

“Prima avevo contratti di tre anni, due anni e un anno. Se non fossi sicuro di voler diventare un membro dei Kings, non firmerei un contratto di otto anni! Lì potrei finalmente stabilire qualcosa a lungo termine con la squadra.

“Quest’estate ero molto impegnato a visitare i quartieri e l’arena, e poi a incontrare lo staff. Quando vieni con la squadra, non hai molto tempo per viaggiare e visitare un po’”.

“Se i tifosi di Montreal sono arrabbiati, mi fischiano o mi urlano sciocchezze, non importa. Il mio sogno è vincere la Stanley Cup a Los Angeles!”

-Potresti essere ricco come Criso.

– Sentirti come se avessi ferito, mentito e manipolato le persone a casa…

– Deve sembrare economico a TA….

– Pierre-Luc Dubois diventa nemico del Quebec.

-Sarà fischiato a vita al Bell Center.

Ha avuto la fortuna di ritrovarsi all’altra conferenza…

– Il denaro è una cosa.

Rispettare le proprie origini è un’altra cosa.

– Il logo del Quebec lo aspetta dietro l’angolo.

-Mi ricordo…

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *