Il Canada chiude la sua ambasciata in Sudan

Il Canada chiude la sua ambasciata in Sudan

Il conflitto, che ha provocato centinaia di morti e migliaia di feriti in Sudan, ha portato il Canada ad evacuare la sua ambasciata a Khartoum.

• Leggi anche: In Sudan infuria la guerra… anche per l’informazione

• Leggi anche: Gli scontri in Sudan hanno causato più di 400 morti

• Leggi anche: In Sudan, i civili fuggono tra i cadaveri per sfuggire ai combattimenti

“La situazione in Sudan si è rapidamente deteriorata, rendendo impossibile garantire la sicurezza del nostro personale a Khartoum. Dopo aver consultato l’ambasciatore canadese in Sudan, abbiamo deciso di sospendere temporaneamente le nostre attività in Sudan”, ha annunciato domenica mattina Global Affairs Canada.

Il ministro degli Esteri Melanie Jolie ha affermato che i diplomatici canadesi sono “al sicuro e lavorano dall’estero”.

Il Canada ha così seguito le orme di molti Paesi occidentali che nelle scorse ore hanno evacuato le loro strutture in Sudan, sullo sfondo di una guerra tra soldati e forze paramilitari che ha provocato ben 400 parole e 3.700 feriti.

Vale la pena notare che l’esercito americano ha condotto un’operazione in elicottero per evacuare l’ambasciata americana. Anche diversi paesi dell’Unione Europea hanno iniziato a evacuare il proprio personale o stanno cercando di farlo domenica.

Inoltre, la scorsa settimana il Canada ha già invitato qualsiasi cittadino canadese in Sudan a registrarsi online all’indirizzo https://voyage.gc.ca/voyager/registration

Registrazione dei canadesi all’estero – Travel.gc.ca

Lo sportello unico Dal governo del Canada che raccoglie tutte le informazioni relative ai viaggi all’estero.

Tuttavia, non possono contare, per il momento, su un’evacuazione ordinata.

“Rimani al sicuro. Chiusura degli aeroporti e dello spazio aereo Al momento non sono consentite evacuazioni aeree. “Stiamo lavorando con altri paesi per coordinare la risposta alla crisi”, ha consigliato Global Affairs Canada sabato.

READ  Biden "convinto" che Putin attaccherà l'Ucraina

Ottawa ha detto che meno di 1.600 canadesi vivono attualmente in Sudan.

“Esortiamo tutte le parti a concordare un cessate il fuoco immediato e a partecipare agli sforzi di mediazione sostenuti dai partner regionali che incoraggiano il dialogo pacifico e una pace duratura”, ha aggiunto il ministero.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *