Il camionista Beauceron perde la vita nel lago Maine

Il camionista Beauceron perde la vita nel lago Maine

Pierre-Alexandre Drolet stava viaggiando sulla Route 201 nello stato del Maine, quando è uscito di strada vicino al confine americano, che ha attraversato verso le due del mattino, secondo il giornale. Maine centrale.

La causa dell'incidente rimane indeterminata, ma secondo le autorità il temporale che ha colpito la zona giovedì potrebbe essere un fattore. Al momento dell'incidente sulla zona cadeva una neve spessa tra i 20 ei 25 centimetri e i venti soffiavano a una velocità di 65 chilometri orari.

Al momento dell'incidente il camion trasportava una grande quantità di legname. Quando i soccorsi sono arrivati ​​sul posto, una parte del camion sporgeva dall'acqua e attorno ad essa galleggiavano diversi pezzi di legno.

Al momento in cui scriviamo le autorità stanno ancora cercando il corpo di Pierre-Alexandre Drolet.

grande perdita

La morte del camionista ha suscitato un'ondata di sostegno sui social media. Migliaia di netizen hanno scritto messaggi di sostegno ai loro cari. Secondo molti di loro, Pierre-Alexandre Drolet era padre di quattro figli.

“Non ho parole… Le mie più sincere condoglianze a tutta la famiglia. “Stiamo perdendo un vero uomo”, ha scritto Silvio Couture su Facebook.

“La mia solidarietà va alla sua famiglia e ai suoi amici. Nessuno dovrebbe sperimentarlo. Un altro utente della rete dice: “Spero che il suo corpo venga ritrovato così potrai piangere quando saprai dove si trova”.

La comunità degli autotrasporti è particolarmente colpita dalla morte di Buseron. Molti di loro hanno voluto mostrare il loro sostegno cambiando la propria immagine del profilo.

Lavoro pericoloso

Stephane Pinsonneau si definisce un “camionista appassionato”. Questo tragico evento gli ricorda i pericoli della professione che ama così tanto. “È molto triste. Storie come questa, ogni volta che le vedo, mi colpiscono.” sole.

READ  Incidente mortale: identificato il proprietario dell'auto sequestrata

Secondo Pinsonneault, il settore degli autotrasporti è “un mondo pieno di rischi”. “Quando diciamo ballare col diavolo, è esattamente quello che è”, dice il camionista.

Sulla strada, il comportamento pericoloso degli automobilisti e le condizioni meteorologiche sono i maggiori fattori di rischio.

Gli automobilisti spesso devono prendere decisioni strazianti in una frazione di secondo. “Siamo costantemente confrontati con questa difficile realtà. Bisogna scegliere tra eliminare una famiglia rimanendo schiacciata sotto più di 80.000 libbre di metallo o mettersi volontariamente in pericolo per evitare una collisione”, afferma Pinsonneault.

Tempesta perfetta

Nel caso di Pierre-Alexandre Drolet, il peso dell'auto, la grande quantità di neve caduta e il carattere tortuoso della strada potrebbero aver contribuito all'incidente, ritiene Stéphane Pinsonneau.

“8 pollici di neve sono scivolosi durante la guida. Inoltre, la Route 201 è tortuosa e montuosa. Potrebbe essere stato solo l'accumulo di neve a fargli perdere il controllo delle ruote anteriori.”

Guidare il camion è un'arte. L'attesa è così grande che quando le cose iniziano ad andare storte, di solito è già troppo tardi.

Stephane Pinsonneault, autista di camion pesanti

Secondo Pinsonneault, i conducenti di veicoli pesanti sono consapevoli dei rischi, ma il fascino della guida è spesso più forte della ragione. “Non pensi di fare questo lavoro per non tornare indietro. Sai che c'è il pericolo. Sai che potrebbe succedere, ma vuoi sempre tornare a casa. “

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *