I polpi hanno sogni? Forse, ma non molto tempo … | Scienza | Notizie | il Sole

CIl momento è stato catturato dagli scienziati brasiliani, che giovedì hanno pubblicato un nuovo studio sulla rivista IScience Si scopre che questi animali attraversano due tipi di sonno. Uno, che i ricercatori hanno soprannominato “sonno attivo”, è simile al sonno REM osservato nei mammiferi, uccelli e alcuni rettili, indicando che i polpi possono sognare come gli esseri umani.

“I polpi sono unici in termini di complessità comportamentale e neurologica”, ha detto all’AFP Siddhartha Ribeiro dell’Università Federale del Rio Grande do Norte in Brasile e coautore dello studio. I loro cervelli sono più complessi di quelli di tutti gli invertebrati, osserva, “ma sono comunque molto diversi da noi”.

Per studiare il loro sonno, i ricercatori hanno registrato quattro polpi negli acquari per un periodo di diversi giorni. Durante le fasi del “sonno tranquillo”, gli animali erano immobili, pallidi e gli occhi chiusi. Nel periodo del “sonno attivo”, al contrario, continuavano a cambiare colore, si rimpicciolivano e i loro occhi erano mobili. La fase di quiete è durata sei o sette minuti, prima di essere seguita da un ciclo attivo di circa 40 secondi, entrambi riusciti in ogni ciclo.

In totale, i polpi dormivano circa un quarto della giornata.

L’autrice principale dello studio, Silvia Medeiros, ha detto all’AFP che i ricercatori hanno eseguito diversi test per verificare che il polpo dormisse bene durante queste fasi. Il primo test è stato la trasmissione di un video di un granchio vicino al polpo. “Quando sono svegli, perché il granchio è una preda, cercano di attaccare”, ha detto. Cosa che non è avvenuta durante le due presunte fasi del sonno. Allo stesso modo, i polpi non hanno reagito successivamente ai colpi dei martelli di gomma sul loro acquario, a differenza di quando erano svegli.

READ  Tre workshop per domare la scienza e ...

Sogni in gif?

La maggior parte dei sogni negli esseri umani si verifica durante il sonno REM. Possiamo presumere la stessa cosa nei polpi?

“Non possiamo dirlo con certezza”, spiega Silvia Medeiros. Ma se è così, allora questi sogni non sono certo complessi come i nostri, data la breve durata delle fasi di “sonno attivo” che vedete in essi. “Potrebbero essere piccoli video o persino gif”, suggerisce.

Inoltre, i colori osservati mentre dormono potrebbero indicare il loro stato d’animo, come se fossero svegli. Ad esempio, quando flirtano, a volte sono metà bianchi e metà neri. Se un polpo trova addormentato in questi colori, significa che sta sognando l’amore? Forse, ma è troppo presto per dirlo, e questo sarà oggetto di ulteriori studi, secondo Siddharta Ribeiro.

Nel frattempo, conoscere meglio cosa abbiamo in comune con i polpi, da cui la nostra specie si discostava 500 milioni di anni fa, potrebbe aiutare a capire i percorsi evolutivi che sono stati intrapresi, secondo il ricercatore. Ha spiegato che, “Se osserviamo un fenomeno simile, dove c’è un ciclo del sonno che include una fase attiva e poi una fase passiva, è certamente il risultato di un’evoluzione convergente”, il che significa che le due specie hanno sviluppato lo stesso biologico meccanismi. Questo, a sua volta, informa i processi di selezione al lavoro per sviluppare questo comportamento.

Nei mammiferi, il sonno REM è un momento in cui la memoria si consolida e provoca una varietà di meccanismi che hanno un effetto riparatore sulla salute del cervello. Secondo gli autori dello studio, questo potrebbe essere il caso anche dei polpi.

READ  Earth is spinning as fast as it has been for decades; Here's how scientists tackle this problem

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *