Huawei Canada difende Meng Wanzhou, ma rifiuta la condanna per l’arresto di due canadesi

Il vicepresidente per gli affari governativi di Huawei Canada ha difeso domenica il CFO cinese Meng Wanzhou, che è detenuto a casa a Vancouver, ma ha rifiutato di condannare la detenzione di canadesi in Cina come vendetta.

“L’azienda non ha fatto nulla di sbagliato. Siamo stati trasparenti in tutte le nostre interazioni”, ha detto Morgan Elliott a Global.

Tuttavia, si è rifiutato di commentare l’arresto di Michael Kovrig e Michael Spavor, con l’accusa di spionaggio, da parte delle autorità cinesi, che non hanno rivelato alcuna prova di ciò, o di confrontare la loro detenzione nelle carceri per impedire la visita di M.sono Wanzhou, che si reca dalla sua famiglia in una residenza di Vancouver dove vive, in attesa della fine del suo appello per la sua estradizione negli Stati Uniti, dove le autorità statunitensi vogliono incriminarla.

“Queste sono procedure che sono state eseguite al di fuori dell’azienda”, ha detto Elliott. Non siamo un’entità politica e non siamo un governo politico. Siamo un’azienda tecnologica che vuole fare affari in Canada. Vogliamo che tutti tornino a casa “.

Ha detto a Global: “È una situazione politica che richiede discussioni politiche e soluzioni politiche”.

Pertanto, il signor Elliott ha rifiutato di commentare la posizione del governo cinese su tutta questa questione e l’arresto dei due canadesi che erano stati in prigione per più di due anni in Cina.

Arrestato in Canada nel 2018 su richiesta degli americani, Meng Wanzhou, chief financial officer della società di apparecchiature 5G numero 1 al mondo, è accusata di frode bancaria dagli Stati Uniti. I canadesi sono stati arrestati subito dopo.

READ  La Camera dei Rappresentanti adotta il disegno di legge di riforma della polizia

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *