Guerra in Ucraina: le donne manifestano per chiedere il ritorno dei loro cari mobilitati al fronte

Guerra in Ucraina: le donne manifestano per chiedere il ritorno dei loro cari mobilitati al fronte

pubblicato

aggiornare


Durata del video: 1 minuto

Guerra in Ucraina: le donne manifestano per chiedere il ritorno dei loro cari mobilitati al fronte

Guerra in Ucraina: le donne manifestano per chiedere il ritorno dei loro cari mobilitate al fronte – (Francia 2)

Un articolo che ha scritto

Francia 2 – M.de Chalvron, Y.Kadouch, @RevelateursFTV

Televisori Francia

In Ucraina le manifestazioni delle donne sono aumentate negli ultimi giorni in tutto il Paese. Chiedono da mesi che i loro cari al fronte siano sostituiti da altri soldati.

A Kiev (Ucraina), il 3 dicembre, le donne hanno manifestato per chiedere il ritorno dei loro mariti mobilitati per diversi mesi al fronte. Negli ultimi giorni le manifestazioni delle donne sono aumentate quasi ovunque in Ucraina. A ZaporizhjaIl 2 dicembre le donne hanno chiesto la smobilitazione con lo slogan: “È ora di far ruotare i soldati al fronte.” Il messaggio sta circolando ampiamente anche sui social media.

La fatica nella società ucraina

Questo movimento riflette la stanchezza della società ucraina, stremata da quasi due anni di guerra, dall’arrivo di un nuovo inverno in trincea e da un contrattacco che oggi si è rivelato un fallimento. Presidente ucraino Volodymyr ZelenskyjRendendosi conto di questa noia, annunciò una futura riforma nell’organizzazione della mobilitazione dei soldati. Aumenta il numero dei viaggi al fronte, il più vicino possibile alle sue truppe. Il numero delle vittime è uno dei segreti meglio custoditi di questa guerra in Ucraina. Padri, fratelli e mariti che non torneranno mai più a casa.

READ  La Casa Bianca spinge per aiuti all’Ucraina nonostante l’opposizione di Trump

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *