Guarda la foto iconica che ha scattato per il suo 33esimo compleanno

Guarda la foto iconica che ha scattato per il suo 33esimo compleanno

Alcuni festeggiano i compleanni con la torta. Altri, con una foto. È il caso dei ricercatori della NASA e dell’Agenzia spaziale europea (ESA) che condividono con noi una nuova affascinante immagine che segna il 33° anniversario del telescopio spaziale Hubble.

Sarai anche interessato

Il telescopio spaziale Hubble ci fornisce bellissime immagini dell’universo da almeno 33 anni. Circa 1,6 milioni di osservazioni su quasi 52.000 oggetti diversi. E per celebrare questo nuovo anniversario, oggi la NASA e l’Agenzia spaziale europea svelano un’altra nuova immagine. Quella nebulosa, NGC 1333, si trova nella nube molecolare di Perseo, a circa 960 anni luce dalla Terra.

L’immagine dimostra ancora una volta la capacità unica del telescopio spaziale Hubble di sondare lo spettro della luce dall’ultravioletto al vicino infrarosso. Ai bordi di una gigantesca nuvola di idrogeno molecolare freddo, rivela un calderone ribollente di gas incandescente e polvere nera agitati e fatti esplodere da diverse centinaia di stelle appena formate. Ed evidenzia l’aspetto molto turbolento del processo di formazione stellare nel nostro universo.

Gas, polvere e stelle

Si noti che nonostante la nitidezza dell’immagine, alla fine, il telescopio spaziale Hubble ci offre solo un piccolo assaggio di ciò che sta accadendo in questa turbolenta regione dell’universo. La maggior parte delle stelle appena nate rimane nascosta dietro nuvole di polvere fine. Inoltre, le zone nere nell’immagine non corrispondono a spazi vuoti, bensì a regioni polverose, da cui a volte penetrano stelle più luminose di altre.

Nella parte inferiore dell’immagine, una nuvola di idrogeno ionizzato appare come una specie di serratura luminosa. O il gran finale di uno spettacolo pirotecnico. Perché fuori dal campo dell’immagine ci sono altri astri emergenti. Le stelle circondate da dischi di gas e polvere possono produrre sistemi planetari. Ma anche i potenti campi magnetici che guidano due fasci paralleli di gas caldo nelle profondità dello spazio. Disegnano motivi sulla nuvola di idrogeno, come tracce di luce laser.

READ  Sembra che il lancio di iPhone SE 3 sia previsto per aprile al più tardi

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *