Gli esploratori sfidano i climi rigidi per il bene della scienza

Gli esploratori sfidano i climi rigidi per il bene della scienza

Gli esploratori europei della missione Deep Climate affrontano i rigori dei climi estremi sotto la lente d’ingrandimento degli scienziati.

Dopo 40 giorni di immersione in Amazzonia e soggiorno nel nord della Finlandia, una ventina di uomini e donne hanno iniziato una marcia di 40 giorni nel deserto dell’Arabia Saudita.

E così questi avventurieri passano dal freddo artico all’ondata di caldo del deserto e dal clima umido a quello secco, sotto gli occhi degli scienziati che osservano come reagiscono alle condizioni climatiche.

Le 10 donne e i 10 uomini si erano già recati in Amazzonia alla fine del 2022, prima di affrontare i rigori del freddo gelido in Lapponia, la regione più settentrionale della Finlandia, lo scorso marzo.

E ora l’avventura porta questi sfruttatori in Arabia Saudita, dove cammineranno per 40 giorni tirando ciascuno un carro, secondo quanto riportato mercoledì dal sito “Quest France”.

“Osserviamo come si adattano, sia individualmente che socialmente”, ha detto l’esploratore e ricercatore Christian Klute, fondatore dell’Institute for Human Adaptation.

“Queste spedizioni permettono di studiare gli esseri umani immersi in condizioni difficili”, ha spiegato al quotidiano francese il ricercatore franco-svizzero.

READ  Android 14 ti aiuterà a trovare sfondi originali... grazie all'intelligenza artificiale e agli emoji

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *