Gli agricoltori italiani protestano contro i regolamenti dell’UE – EURACTIV.com

Gli agricoltori italiani protestano contro i regolamenti dell’UE – EURACTIV.com

Lunedì (15 maggio), un gruppo di agricoltori italiani ha protestato all’esterno mentre il vicepresidente della Commissione europea per l’azione per il clima Frans Timmermans ha tenuto un discorso.

Timmermans si trovava a Taranto, in Italia, per partecipare a un dialogo con i cittadini organizzato dal rappresentante dell’UNHCR in Italia.

Secondo Coldiretti, organizzatore di proteste e una delle principali associazioni di agricoltori italiani, centinaia di agricoltori hanno manifestato per esprimere la loro insoddisfazione per il Green Deal europeo (affare verde), la principale politica ambientale dell’Unione europea, di cui è responsabile Timmermans.

In una nota la Coldiretti ha spiegato che l’iniziativa mira a “Per contrastare i regolamenti e le follie ideologiche di un’Unione Europea indisciplinata che rischiano di sfigurare definitivamente il modello alimentare della dieta mediterranea così come l’agricoltura italiana”.

A parte i consueti punti di contesa con Bruxelles, come il “Nutri-Score” e la carne coltivata, i manifestanti si sono opposti in particolare alla riforma della Direttiva sulle emissioni industriali (IED), soprannominata “Guida all’assassino stabile”.

La proposta di riformulazione IED, svelata dall’esecutivo Ue nell’aprile 2022, mira a ridurre le emissioni degli impianti industriali. In particolare, il campo di applicazione è stato esteso ad alcuni dei più grandi allevamenti dell’Unione europea.

La soglia al di sopra della quale le aziende agricole sarebbero definite “industriali” e quindi sanzionate dalla direttiva è stata oggetto di controversie. L’autorità ha proposto di fissarlo a 150 per le unità di bestiame (UB), tuttavia, alcuni sostengono che questa soglia dovrebbe essere alzata o addirittura rimossa.

Gli agricoltori tenevano striscioni con messaggi simili “L’allevamento del bestiame non inquina” E “Direttiva sulle emissioni = stalle chiuse”ritenendo che la riduzione della produzione di carne e latticini in Europa avrebbe aperto la strada agli alimenti prodotti in laboratorio.

READ  L'imprenditore Jean-Claude Borilliers è pronto a investire in Les Chantiers de l'Atlantique

La posizione dei manifestanti su questo tema è vicina a quella dei membri della commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale (AGRI) del Parlamento europeo, che hanno recentemente votato a favore del mantenimento della situazione attuale Come parte dei piani dell’Unione Europea per ridurre le emissioni.

Secondo loro, i bovini dovrebbero essere esentati dalle norme DEI e la soglia per pollame e suini dovrebbe essere aumentata.

I manifestanti hanno anche lamentato l’utilizzo di terreni agricoli per produrre energia mediante pannelli fotovoltaici.

La destra italiana è considerata “alternativa” al Green Deal

La sovranità alimentare e il concetto di sostenibilità che non prescinde dagli aspetti economici e sociali sono tra i punti cardine della politica agricola della coalizione di destra italiana, che dovrebbe formare un governo nelle prossime settimane.

visione ideologica

Delle tre principali associazioni di agricoltori in Italia, la Coldiretti è considerata la più vicina al governo di destra al potere in Italia.

Nella sua prima apparizione pubblica dopo le elezioni, il Presidente del Consiglio italiano Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia, Conservatori e Riformisti europei) ha partecipato alla conferenza annuale di Coldiretti.

Durante l’evento, il ministro degli Esteri italiano, Antonio Tajani (ForzaItaliaPartito popolare europeo), ha dichiarato esplicitamente che la coalizione di governo di destra possiede Una visione alternativa del punto di vista di Frans Timmermans sulla protezione dell’ambiente in [le secteur de] agricoltura “.

“La sua visione è ideologica, la nostra è pragmatica”.Ha detto, aggiungendo che l’Europa è un continente basato su A “economia reale” E che non è possibile pensare di sviluppare una politica ambientale mettendo in crisi i settori industriale e agricolo.

La protesta è stata sostenuta da Giovanni Maiorano, deputato italiano del partito di destra Fratellanza d’Italia.

READ  Braine-l'Alleud: il ristorante di Alino migra verso il cibo dello Sri Lanka

“Sono d’accordo con la manifestazione dei contadini [de l’association] Coldiretti che ha manifestato a Taranto contro Frans Timmermann »detto in una nota.

Ha aggiunto che il governo continuerà a difendere “Sovranità alimentare e prodotti italiani, frutto della nostra terra e del lavoro dei nostri contadini” in Europa.

Il Partito popolare europeo ha recentemente cercato di mobilitare gli agricoltori contro le disposizioni chiave del Green Deal europeo. In effetti, il partito di centrodestra ha recentemente deciso di smettere di sostenere due proposte cruciali del comitato nell’ambito del Green Deal – il regolamento sull’uso sostenibile dei pesticidi (SUR) e il Nature Restoration Act – per problemi di sicurezza alimentare.

[Édité par Anne-Sophie Gayet]

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *