Doppia aliquota fiscale | Biden vuole aumentare le tasse sullo 0,3% più ricco

(Washington) La Casa Bianca ha confermato lunedì che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden vuole aumentare le tasse sui redditi da capitale per lo 0,3% più ricco degli americani.


France Media

Brian Deiss, il principale consigliere economico di Joe Biden, ha detto che l’aumento delle tasse fa parte di una riforma fiscale volta a “premiare il lavoro, non solo la ricchezza”.

Ha detto che il disegno di legge di riforma, la cui approvazione da parte del Congresso dovrebbe portare a un’aspra lotta lontano dalla vittoria, riguarderebbe solo i contribuenti che guadagnano più di 1 milione di dollari all’anno.

Secondo lui, solo lo 0,3% dei contribuenti, ovvero circa 500.000 famiglie, ne risente.

Per 997 famiglie su 1.000, questa modifica non avrà effetto.

Brian Daisy, il principale consigliere economico di Joe Biden

Dal 20% al 39,6%

Secondo diversi media statunitensi, questa aliquota fiscale potrebbe essere quasi raddoppiata, dal 20% al 39,6%.

La riforma fiscale mira a finanziare il “Piano per le famiglie americane” (“Progetto per le famiglie americane”), un gruppo di investimenti incentrati sull’infanzia, la famiglia e la salute che Joe Biden illustrerà mercoledì sera durante il suo primo discorso al Congresso.

Questa proposta è la seconda parte di un ampio piano di investimenti, il primo dei quali incentrato sulle infrastrutture, per 2,3 trilioni di dollari in otto anni.

Joe Biden, con il suo finanziamento, ha proposto di aumentare le tasse aziendali dal 21% al 28%, compensando in parte il taglio dato da Donald Trump.

Washington sta anche conducendo discussioni nel G20 volte a raggiungere un accordo sull’aliquota minima dell’imposta sulle società, che sarà identica nei paesi firmatari.

READ  Bielorussia | Lukashenko dice di aver sventato un tentativo di "colpo di stato" americano

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *