Detective nel palazzo all’italiana della casa di Gucci, sospettati di pratiche anticoncorrenziali

Detective nel palazzo all’italiana della casa di Gucci, sospettati di pratiche anticoncorrenziali

“Il gruppo sta collaborando pienamente con la commissione nel corso di questa indagine”, ha affermato Kering in questo breve comunicato stampa. La Commissione europea ha annunciato martedì di aver effettuato ispezioni senza preavviso nei locali di diverse aziende di moda sospettate di trovarsi “in diversi Stati membri dell’UE”. “La Commissione è preoccupata che le società coinvolte possano aver violato le norme dell’UE che vietano i cartelli e le pratiche commerciali restrittive”, ha affermato in una nota.

Le pratiche anticoncorrenziali sono soggette a pesanti sanzioni. Ma le aziende che hanno partecipato al cartello potrebbero beneficiare dell’immunità o di una significativa riduzione della sanzione incorsa se denunciassero le pratiche e collaborassero con gli inquirenti.

10,48 miliardi di euro di fatturato

Kering, che pubblicherà le vendite del primo trimestre martedì prossimo, ha superato i 20 miliardi nel 2022. Il CEO di Kering François-Henri Pinault ha dichiarato all’epoca che il suo marchio di punta Gucci, con un fatturato di 10,48 miliardi di euro, “non ha ottenuto la migliore prestazione. Il marchio ha dovuto sostituire anche lo stilista Alessandro Michele, che ha lasciato a novembre.

READ  Inchiesta in Italia c. Meta

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *