Contro le punture di zanzara vengono liberati un gran numero di maschi sterili

Contro le punture di zanzara vengono liberati un gran numero di maschi sterili

Un modo per combattere le punture di zanzara è rilasciarle in natura. Ma non maschi qualunque: maschi sterili. L’idea è che si accoppiano con femmine selvatiche, che danno alla luce zanzare maschi e femmine sterili, causando il declino della popolazione. Un recente esperimento ha dimostrato che inondare un'area con maschi sterili rispetto a femmine selvatiche aumenta notevolmente l'efficacia di questa tecnica. ” L'effetto è immediato, mentre generalmente sono necessari alcuni mesi prima che si notino effetti sulla trasmissione della malattia »Jeremy Boyer, ricercatore del CIRAD e coordinatore di questo studio pubblicato sulla rivista Nature Communications, riassume. questo studio Sembra che con più di cinquanta maschi sterili per una femmina selvatica, il tasso di morsi diminuisce dell'80% e la densità delle femmine del 40% in pochi giorni. Questo potrebbe essere un punto di svolta “.

La tecnica degli insetti sterili ha una lunga storia. ” Viene utilizzato da circa sessant'anni, soprattutto per proteggere i raccolti dalle devastazioni dei moscerini della frutta. “, sottolinea Jeremy Boyer. Ad esempio in Nord America, America Centrale e Spagna. Ma il suo utilizzo è più recente contro le zanzare. ” Un lotto è stato introdotto circa dieci anni fa dopo la diffusione dell’epidemia di Zika in Sud America », aggiunge il ricercatore, il quale identifica che in tutto il mondo si stanno realizzando una quarantina di progetti pilota.

Privazione del pasto

Ammette che più di cinquanta maschi sterili per una femmina selvatica rappresentano una percentuale elevata. ” Nella maggior parte dei progetti è sufficiente un rapporto di dieci maschi sterili per una femmina. “La sfida in generale è ridurre il numero di insetti da liberare, perché sono costosi da produrre”. Sono prodotti in fabbrica e sterilizzati mediante irradiazione con una sorgente radioattiva o raggi X“, precisa il ricercatore. Ma per evitare che l’epidemia si diffonda rapidamente in una piccola area, sono del tutto possibili tassi più elevati “.

READ  A satellite made of wood

In gran numero e potenziali prede che li circondano
– Le nostre braccia, gambe o caviglie – I maschi impediscono alle femmine di venire a nutrirsi cercando di accoppiarsi con loro. A causa della mancanza di energia, finiscono per morire. ” È quel ruolo sullo schermo che è davvero importante; Lo conferma Jeremy Boyer. Non li ferisce. L'esperienza ha dimostrato “In condizioni naturali, le femmine non vivono meno delle altre.

Avendo scoperto questo fenomeno precedentemente inosservato, Jeremy Boyer spera di spiegare l'inaspettato calo del numero di donne osservato negli studi precedenti. Resterà anche da determinare se l’elevato rapporto tra maschi sterili e femmine limiti effettivamente la trasmissione della malattia. L’analisi di uno studio condotto a Singapore che ha portato a una significativa riduzione dei casi di dengue potrebbe essere un primo passo.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *