Come l’intelligenza artificiale è coinvolta nella creazione di videogiochi

Come l’intelligenza artificiale è coinvolta nella creazione di videogiochi

indagine – Chatta con personaggi virtuali, crea immagini, dialoghi o suoni… L’intelligenza artificiale sta gradualmente apparendo nelle produzioni di giochi. Ma i grandi attori del settore restano cauti, mentre i professionisti sono preoccupati per il loro lavoro.

Rivolgi domande allo staff dell’hotel per avere informazioni utili dopo la missione. Convincere gli astanti spaventati a mettersi al riparo durante un attacco alieno. Progetta un piano di infiltrazione discutendo con un membro della resistenza. Controller in mano e microfono headset sulle orecchie, queste esperienze di dieci minuti mettono il giocatore in una nuova situazione: chattare verbalmente con i personaggi dei videogiochi. Rispondono come se fossero persone reali, in base alla loro personalità e motivazioni.

I giganti Nvidia e Ubisoft, così come startup come Convai e InWorld AI, sono all’origine di queste demo tecniche presentate lo scorso marzo ai professionisti dei videogiochi durante la prestigiosa fiera Game Developers Conference (GDC) di San Francisco. Questi prototipi mirano a dare un’idea di come potrebbero essere i videogiochi del futuro, alimentati da tecnologie intelligenti.

Questo articolo è destinato agli abbonati. Ti resta il 91% da scoprire.

Vuoi leggere di più?

Sblocca immediatamente tutti gli oggetti.

Già iscritto? registrazione

READ  Electronic Arts spera di rilasciare un remake di Dead Space entro la fine del 2022

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *