C'è ancora domani: il fenomeno italiano da 5 milioni di ingressi arriva in Francia

C'è ancora domani: il fenomeno italiano da 5 milioni di ingressi arriva in Francia

E questo problema attira la gente comune: il lato debole della società patriarcale e fascista nell'Italia del dopoguerra.

La scena si svolge nella casa di Delia nel 1946 per le vie del Testaccio a Roma. La città è divisa tra la speranza suscitata dalla liberazione e i disagi materiali causati dalla guerra appena finita. Questi eventi ridefiniscono le basi dell’Italia arretrata, che taglia le libertà delle donne.

Delia, sposata con Ivano, vive un clima domestico violento di cui sono testimoni i suoi tre figli. Delia trova conforto presso l'amica Marissa, con la quale condivide momenti di leggerezza e intima confidenza. In primavera, la triste routine si trasforma in un momento di festa, quando tutta la famiglia si prepara con entusiasmo a festeggiare l'imminente fidanzamento della figlia maggiore, Marcella, che rischia involontariamente un destino simile a quello della madre. Un messaggio misterioso capovolgerà tutto e incoraggerà Delia a trovare il coraggio di pensare a un futuro migliore per tutti.

Questa commedia impegnata ebbe un impatto clamoroso in Italia. Barbie E Oppenheimer, in lizza per il film di maggior incasso dell'anno, non ha dominato il botteghino italiano. Il primo, che ha totalizzato 1,4 miliardi di dollari di vendite globali, ha registrato 4,3 milioni di spettatori nella penisola, mentre il secondo ha registrato 3,7 milioni. C'è ancora domani In questi risultati ha guadagnato un vantaggio significativo, con un totale di 4,8 milioni di iscrizioni registrate in due mesi. Un risultato quasi inimmaginabile per un film in bianco e nero, lontano dall'energia dei blockbuster. Il problema sembra soddisfare il grande pubblico: la debolezza della società patriarcale e fascista nell’Italia del dopoguerra.

READ  Curling maschile: due vittorie per Brad Joshio

Paola Cortellesi (Racconti italiani, Figley(Famosa per il suo talento nella recitazione, combina recitazione e regia per la prima volta in questa commedia nostalgica, piena di storie polverose che faranno rabbrividire le femministe impegnate. Interpreta Delia, una casalinga frustrata, sposata con Ivano, che interpreta Valerio Mastandrea (sogni d'oro, Posto, Estasi).

C'è ancora domani sarà rilasciato 13 marzo 2024 in Francia.

I cinema italiani sono in agonia

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *