Bleeding of Science & Vie Journalists continua

Niente aiuterà. Né la pazienza, né uno sciopero, né una mozione per negare la fiducia, né una chiamata al ministero della Cultura potranno impedire l’annientamento della redazione di una rivista. Scienza e concorrenza. Hanno deciso di andarsene i due vicedirettori, capo del dipartimento, editore di numeri speciali, segretario capo della redazione, nonché quattro redattori, di cui tre indipendenti. Scienza e concorrenza, Di proprietà di Reworld Media da agosto 2019 »I nove giornalisti hanno annunciato la loro partenza in un comunicato stampa, martedì 30 marzo.

Solo il giornalista scrittore, che è stato promosso a vicedirettore in capo, ha scelto di rimanere al fianco del caporedattore nominato nel novembre 2020, Philippe Bourbonne. Con questa eccezione, l’Associazione dei giornalisti (mese comune, mese) si rammarica Scienza e Vie JuniorE Scoperte della scienza e della vita E Guerre e storia), “La nuova organizzazione di Science & Vie è caratterizzata dalla totale assenza di competenze scientifiche all’interno del comitato editoriale”.. Il primo numero della rivista sviluppato su queste nuove regole (sette titolari di tessera stampa occupati in posizioni tecniche) dovrebbe essere pubblicato a maggio.

L’articolo è riservato ai nostri abbonati Leggi anche “Poiché l’informazione non è contenuta come le altre, salviamo Science & Vie!”

È l’autunno 2020, poco più di un anno dopo che il titolo Mondadori France è stato acquistato da Reworld Media, Il gruppo, fondato da Pascal Chevalier, dice che la situazione sta iniziando a diventare tesa. Dopo che 12 persone hanno dimezzato la clausola di riparto, la redazione ha chiesto di assumere 2 persone, come avevano promesso. Non solo queste assunzioni hanno avuto luogo, ma il redattore capo dell’epoca, Herve Poirere, ha perso il controllo editoriale del sito, alla radice di errori di fatto da allora. La sua partenza (sulla base di una rottura contrattuale) è stata seguita da uno sciopero di cinque giorni, seguito da una votazione su una mozione per negare la fiducia al caporedattore Karen Zagaroli.

READ  Science in the Chernobyl Series: The Disconnect between Right and Falsehood

Paura che “la montagna faccia nascere un topo”.

Dopo essere stato informato dello stato della rivista, il ministro della Cultura Roslyn Bachelet ha assegnato a Lawrence Franceschine, presidente della Commissione congiunta per le pubblicazioni e le agenzie di stampa (CPPAP), un compito di riflessione volto a determinare come sarebbe stato adattato l’accesso. Assistenza stampa per la presenza dei giornalisti nelle redazioni. Un documento preparato dal rappresentante di SNJ-CGT per Reworld Group, Dominique Carlier, inviato al ministero per alimentare la sua analisi, affermando che la redazione è scomparsa in questo modo, e la direzione ha ripreso i siti della rivista. Lavoratore autonomo con bollette, non salario, ecc. Le conclusioni e le raccomandazioni della missione, attese nei prossimi giorni, costituiranno l’ultima presa di posizione per i giornalisti Scienza e concorrenza ?

Hai il 24,39% di questo articolo da leggere. Il resto è solo per gli abbonati.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *