Amazon espande il suo impero nei media e nell’intrattenimento

Smentita – In rapida successione, il gruppo fondato da Jeff Bezos ha acquisito gli studi MGM, ma anche i diritti delle serie mondiali e infine i diritti sportivi. Un gigante sta iniziando a sopraffare Netflix e Disney.

Washington

Per consolidare il suo dominio nel commercio online, Amazon sta costruendo un impero di tutti i mestieri. Nel bel mezzo di una pandemia, questo modello ibrido mostra un tasso di crescita di oltre il 40%. Si basa, tra l’altro, su un hub mediatico che deve essere sempre più diversificato, se vuole resistere a colossi di nicchia come Disney, Netflix o il futuro gruppo Discovery Warner Media.

Apple ci ha pensato. Amazon lo sta facendo diventando il primo gigante digitale a permettersi uno storico studio di Hollywood, MGM, per 8,45 miliardi di dollari. Un investimento che fa rumore ma resta modesto rispetto alla capitalizzazione di 1.600 miliardi di dollari del gruppo. L’importo rappresenta meno degli 11 miliardi che spende ogni anno per i propri prodotti.

L’acquirente confida nel via libera dei servizi antitrust del ministero della Giustizia. Quest’ultimo tenta di mettere insieme un caso per dimostrare che Amazon sta abusando della sua posizione dominante. Ma difficilmente riusciranno a dimostrarlo

Questo articolo è solo per gli abbonati. Hai ancora l’80% da scoprire.

Sviluppare la propria libertà è sviluppare la propria curiosità.

Continua a leggere il tuo articolo a 1 euro per 2 mesi

Già iscritto? registrazione

READ  "Sono un allenatore con un numero 10 sulla schiena" - La Grinta

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *