L’ergastolo per gli assassini di Ahmet Arbery

I tre americani bianchi che hanno inseguito e poi ucciso il giovane corridore nero Ahmed Arbery nel febbraio 2020 nel sud degli Stati Uniti, sostenendo di averlo portato a commettere un furto con scasso, sono stati condannati all’ergastolo venerdì.

• Leggi anche: Colpevole dell’omicidio del giovane corridore nero Ahmed Arbery

• Leggi anche: I pubblici ministeri insistono sul fatto che Ahmaud Arbery “appeso come un topo” prima di essere ucciso

Travis McMichael, 35 anni, l’assassino, e suo padre, Gregory McMichael, 66, sono stati condannati all’ergastolo senza possibilità di rilascio anticipato.

Il loro vicino William Bryan, 52 anni, che ha preso parte al processo filmando il film, potrebbe sperare in un rilascio anticipato dopo 30 anni di carcere.

È stato condannato per omicidio il 24 novembre a Brunswick, in Georgia, dopo discussioni che hanno segnato la questione del razzismo e del diritto all’autodifesa.

Parlando venerdì in questa città costiera del sud-est degli Stati Uniti, il giudice Timothy Walmsley ha affermato che Ahmaud Arbery ha lasciato la sua casa “per scappare e ha finito per correre per salvargli la vita”.

Il giovane è stato inseguito e ucciso perché le persone in questa stanza hanno stabilito loro stesse la legge”.

Sentì che Gregory McMichael aveva incitato suo figlio e il vicino a perseguire il giovane, mentre confessava dopo il fatto che non era sicuro di essere davvero un ladro.

Ha anche criticato la posizione di Travis McMichael che “è preoccupato per suo figlio (che è lasciato solo a casa, ndr) e per se stesso, mentre la vittima giace a terra”.

La famiglia di Ahmet Arbery, che ha chiesto la “punizione massima” per i tre uomini, ha accolto con favore le dure condanne.

READ  viaggi non essenziali | L'UE reimpone le restrizioni agli arrivi dagli USA

“Sapevo che saremmo usciti dal campo con una vittoria, e non ne ho mai dubitato”, ha detto sua madre, Wanda Cooper-Jones.

In precedenza, ha detto al giudice Walmsley che i tre uomini “hanno preso di mira suo figlio perché non lo volevano nel loro quartiere”.

Uno degli avvocati della famiglia, Lee Merritt, ha aggiunto che questa sentenza era “troppo importante” per assumersi “responsabilità”. “Era importante per la famiglia vedere questi uomini andare in prigione”.

Ben Crump, il famoso avvocato afroamericano, ha reso omaggio a “tutti gli uomini di colore che sono stati sommariamente giustiziati nella storia dell’America e della Georgia, e per i quali non è mai stata fatta giustizia”.

“L’autodifesa finisce sempre male”, ha detto Linda Donikowski all’udienza, osservando che la famiglia McMichael non ha mostrato “né rimorso né simpatia”.

Così è stato rivelato che Gregory McMichael ha passato le immagini dell’omicidio ai media “perché credeva che lo avrebbero scagionato”.

Gli avvocati dei tre uomini hanno difeso per l’ultima volta un atto non intenzionale che non meritava loro di finire i loro giorni in prigione.

La dimensione razziale di questo caso è stata la base durante il processo.

Linda Denikowski ha detto che la famiglia McMichael e il loro vicino hanno deciso di inseguire Ahmed Arbery “perché era nero e correva per strada”.

Il 23 febbraio 2020, il 25enne stava correndo quando i tre uomini lo hanno inseguito nelle loro auto.

Dopo una discussione, Travis McMichael ha aperto il fuoco e ha ucciso il corridore, che stava cercando di afferrare il suo fucile, per legittima difesa.

Gli imputati hanno poi confermato di aver arrestato Ahmaud Arbery per furto con scasso, dopo averlo visto pochi giorni prima che entrasse in una casa in costruzione.

READ  Terremoto ad Haiti: 'Ci chiediamo cosa avremmo potuto fare per il Buon Dio'

I tre avevano anche invocato una legge della Georgia, che risale alla guerra civile e che è stata abrogata dopo la tragedia, che permetteva ai privati ​​cittadini di effettuare arresti.

In questo stato ancora profondamente segregato, hanno goduto della vastità della giustizia locale, in cui Gregory McMichael ha lavorato a lungo, ed è stato rilasciato per mesi.

Dopo che a maggio è stato trasmesso il video della tragedia, le indagini sono state trasferite e affidate alla Polizia di Stato, che ha arrestato i tre uomini.

Il caso aveva alimentato le maggiori proteste antirazziste che hanno scosso il Paese nell’estate del 2020, dopo che un altro afroamericano, George Floyd, è stato assassinato da un ufficiale di polizia bianco a Minneapolis, nel Minnesota.

I condannati per l’omicidio di Ahmed Arbery non hanno terminato la giustizia: saranno processati per reati di razzismo da un tribunale federale a partire dal 7 febbraio.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *